Pillole di Cinema
***piccoli commenti 100 anni dopo la sua nascita***

            ***     1995     *** 

   ***     1995    ***  
Fargo USA 1995 di Joel Coen: Una commedia...cinica, che può lasciare completamente indifferenti. * Guiltrip IRLANDA 1995 di Gerard Stembridge: Un film irlandese basato su una storia d'amore tra un uomo che ordina e la donna che accondiscende a tutto senza via d'uscita. **

           ***     1996     ***      

    ***     1996    ***

Fratelli (The Funeral) USA 1996 di Abel Ferrara: Ritratto della solita ovvia famiglia mafiosa, già vista ne "Il Padrino". *

Traispotting GB 1996 di Danny Boyle: Un buon film che analizza ogni lato della dipendenza dalla droga: il lato divertente (perchè quando ti droghi hai periodi di eccitazione) ma anche il lato negativo, (perchè drogarsi significa crisi d'astinenza, necessità di trovare sempre più soldi, e in molti casi persino la morte). Molto bravo Ewan McGregor. ***

Ritratto di Signora (The Portrait of a Lady) GB/USA 1996 di Jane Campion: Film molto bello, che parla dell'emancipazione della donna, di come fosse difficile nel 19° secolo per una donna prendere decisioni da sola per qualsiasi cosa soprattutto in amore. Nicole Kidman e John Malkovich sono bravissimi. ***

Mi sdoppio in 4 (Multiplicity) USA 1996 di Harold Ramis: Quanto si vorrebbe a volte sdoppiarsi per riuscire a fare tutto e bene nella vita. Film su questo luogo comune, ben recitato dal bravo Michael Keaton. Molto divertente dati gli effetti collaterali che in un caso del genere non potevano mancare! ***

Le onde del destino (Breaking the Waves) DANIMARCA/SVEZIA/OLANDA/FRANCIA/NORVEGIA 1996 di Lars von Trier: Semplicemente meraviglioso. Un melodramma che ti tocca il cuore profondamente, gioia e tristezza si coagulano perfettamente in questo film. Emily Watson è da Oscar! ****

Shine AUSTRALIA/GB 1996 di Scott Hicks: Tratto da una storia vera. Geoffrey Rush è superlativo nella sua interpretazione, ma il film si orchestra tutto sul protagonista, non riuscendo ad essere coinvolgente come ad esempio il bellissimo "Il mio piede sinistro". **

Larry Flint-oltre lo scandalo (The People vs Larry Flint) USA 1996 di Milos Forman: Il protagonista Woody Harlesson è bravo, ma il film è troppo lungo e non molto coinvolgente. **

Romeo+Giulietta (William Shakespeare's Romeo+Juliet) USA 1996 di Baz Luhrmann: un progetto arduo. La trasposizione del capolavoro di Shakespeare ai giorni nostri. Il film è molto bello e ben realizzato. Ottimo Leonardo di Caprio. ***

Mars Attack! USA 1996 di Tim Burton: Tim Burton è un genio. Credo che sia il primo film dove un regista americano dipinge gli americani come esseri umani e non come dei supereroi. ****

Jerry Maguire USA 1996 di Cameron Crowe: ...buoni sentimenti ad oltranza con un Tom Cruise superuomo per un film che rispecchia il detto: "La vita è fatta a scale, c'è chi scende e c'è chi sale, forza e coraggio che si sale". **

Tutti dicono I love you (Everyone Says I Love You) USA 1996 di Woody Allen: un musical in chiave moderna. Divertente e piacevole, Woody non si smentisce mai. ***

Segreti e Bugie (Secrets and Lies) GB/FRANCIA 1996 di Mike Leigh: Una commedia agrodolce sulle bugie, fa male dirle? Per quanto è giusto tenere per sé un segreto?. Un film molto carino! ***

Il Paziente inglese (The English Patient) GB 1996 di Antony Minghella: ...zzz...semplicemente noioso sotto tutti i punti di vista.

Kolya REPUBBLICA CECA 1996 di Jan Sverak: Un film carino e commovente...ben confezionato per un facile Oscar. *

Bugiardo Bugiardo (Liar Liar) USA 1996 di Tom Shadyac: Smessi i panni di vero scemo, Jim Carrey qui sfodera il suo talento comico in un film tutt'altro che stupido che parla della impossibilità in certe situazioni della vita di  NON dire bugie! **

Swingers USA 1996 di Doug Liman: Una brillante commedia americana a basso costo  intelligente e divertente. **1/2

Uomo d'acqua dolce ITALIA 1996 di Antonio Albanese: Un vero poetico film italiano! **

Nuvole in viaggio (Kaus pilvet karkaavat) FINLANDIA 1996 di Aki Kaurismaki: è la storia di un uomo e di una donna in un paese finlandese tormentati dalla disoccupazione. Un film senza eroi ma con persone reali che devono affrontare la vita come possono. ***

           ***     1997      ***     

    ***     1997    ***   

Tutti giù per terra ITALIA 1997 di Davde Ferrario: Un film sullo sconforto dei giovani degli anni novanta. *

La tregua ITALIA/FRANCIA/SVIZZERA/
GERMANIA 1997 di Francesco Rosi:
Basato sul bellissimo libro di Primo Levi "Se questo è un uomo". Qui si analizza la storia del ritorno in Italia di Levi, da Auschwitz a Torino. Ma il libro è un'altra cosa. **

Il viaggio della sposa ITALIA 1997 di Sergio Rubini: Italia 1600 una giovane e bella ragazza (Giovanna Mezzogiorno) cresciuta in un convento deve incontrare il suo promesso sposo scortata da uno strano cavaliere (Sergio Rubini). Una commedia dolce e divertente. ***

Consigli per gli acquisti ITALIA 1997 di Sandro Baldoni: Una film intelligente e paradossale sul mondo della pubblicità che è nata per vendere...tutto! **

Ovosodo ITALIA 1997 di Paolo Virzì: Una bella commedia italiana che spiega, attraverso la vita del protagonista, come la vita sia come un uovo che qualche volta va su e tu sei felice, e qualche volta va giù e sei triste, ma è questa la bellezza della vita. ***

La principessa Mononoke (Mononoke Hime) GIAPPONE 1997 di Hayao Miyazaki film d' animazione: Chi può vincere tra la natura e l'uomo? Questo splendido film d'animazione non dà la risposta, ma non c'è retorica qui, nè l'amore per forza, c'è solo una profonda attenzione alla psicologia dei personaggi e alle ragioni di tutti. Miyazaki è considerato il Walt Disney d'Oriente, è un uomo che è ancora capace di inventare e di sognare come lo era lo "zio Walt".. ****

Lolita: (Lolita) USA 1997 di Adryan Lyne: Kubrick forever! Questo remake rasenta la noia.

Fuochi d'artificio ITALIA  1997 di Leonardo Pieraccioni: una commedia italiana divertente e nulla più.

Men in Black (MIB-Men in Black) USA 1997 di Barry Sonnenfeld: Un film divertente, con l'accoppiata genialmente assortita di Will Smith e Tommy Lee Jones. Molto carino l'incipt iniziale e la bella e intelligente scena finale. ***

Face/off -due faccie di un assassino (Face/Off) USA 1997 di John Woo: Gran film d'azione. Nicholas Cage e John Travolta sono superbi! Peccato per il solito finale smieloso! **1/2

Copland (Cop Land) USA 1997 di James Mangold: no comment su tutto se non sulle 2 uniche cose degne di nota, e cioè il sempre bravo de Niro, e la versione umana di Stallone, strana ma vera.

Il sapore della ciliegia (Ta'm e guilas) IRAN 1997 di Abbas Kiarostami: Un film estremamente lento, ma forse il modo più adatto per rappresentare il tema terribile dell'omicidio/suicidio. **1/2

Donnie Brasco USA 1997 di Mike Newell Gran bel film che parla di mafia senza esaltarla, ma demonizzandola come è giusto che sia. Johnny Deep e Al Pacino sono grandiosi. ***

Hercules USA 1997 di Ron Clements e John Musker film d' animazione: La Disney sta decisamente peggiorando, pessima animazione e troppo zucchero! Il businness la sta facendo troppo da padrone per i film di casa Disney. 

Hana-bi GIAPPONE 1997 di Takeshi Kitano: Bellissimo, elegante, pulp, poetico.****

3 uomini e una gamba ITALIA 1997 di Aldo, Giovanni, Giacomo e Massimo Venier: Una commedia divertentissima piena di sketch e citazioni. ***

Wilde GB 1997 di Brian Gilbert: la biografia filmica del grande scrittore inglese. Ottimi Stephen Fry e Jude Law. **1/2

La vita è bella ITALIA 1997 di Roberto Benigni: Semplicemente bellissimo. Come è possibile spiegare la guerra ad un bambino. Benigni riesce a farlo. ****

L'avvocato del diavolo (The Devil's Advocate) USA 1997 di Taylor Hackford: Un film bellisimo sulla...vanità! Grandissimo finale con un Pacino al meglio. ***

Full Monty-Squattrinati organizzati (The Full Monty) GB 1997 di Peter Cattaneo: Un film semplice e divertente sull'arte di arrangiarsi..con lo streaptise maschile! **

In&Out USA 1997 di Frank Oz: La presa in giro della notte degli Oscar in questo film è molto divertente anche se il finale rispecchia in pieno i dettami hollywoodiani. Un film che parla di omosessualità tra due attori che più machi ed eterosessuali non si può. Bravi Kline e Cusack. **1/2

L.A. Confidential USA 1997 di Curtis Hanson: Quanto mi mancano film come "Il grande sonno". Qui la dark Lady non è poi così dark e il film non può competere col passato. Pregievole tentativo comunque.**1/2

Qualcosa è cambiato (As good as it gets) USA 1997 di James L. Brooks: Grande Jack Nicholson. Nessuno può sopportare la solitudine per lungo tempo, perché presto o tardi sopraggiunge la necessita di qualcosa o qualcuno che ci stia vicino.***

Harry a Pezzi (Deconstructing Harry) USA 1997 di Woody Allen: Io adoro Woody Allen, ma questo film è senz'altro quello che mi è piaciuto meno...troppe volgarità e troppo caos. *

Il dolce domani (The sweet hereafter) CANADA 1997 di Atom Egoyan: Un film strano...ma bello. Grande Ian Holm.**

Jackie Brown USA 1997 di Quentin Tarantino: Una storia con un senso per Tarantino, che probabilmente colpisce meno degli altri famosi "Le iene" e "Pulp Fiction". **1/2

Boogie Nights USA 1997 di Paul Thomas Anderson: La filmografia porno dai '70 in poi...realizzata in piena stupidità.

Sesso e Potere (Wag the Dog) USA 1997 di Barry Levinson: Un film reale..un grande film con gli ottimi de Niro e Hoffman. ***

Will Hunting genio e ribelle (Good Will Hunting) USA 1997 di Gus Van Sant: Il film che ha lanciato nell'olimpo Matt Damon e Ben Affleck e che ha finalmente consacrato con l'oscar il grande Robin Williams. ***

Parole, parole, parole (On connait la chanson) FRANCIA 1997 di Alain Resnais: Una commedia intelligente e divertente. Spesso si paragona la vita alle canzoni e in questo film tutto accade proprio così. ***
Grazie, Signora Thatcher (Brassed off) GB 1997 di Mark Herman: Una storia basata su ciò che accadde ai minatori inglesi sotto il governo della signora di ferro. Interessante. ** Keep Cool CINA 1997 di Zhang Yimou: Un film a metà tra love story e pulp fiction nella Pechino di oggi. Troppo straniante. *

Titanic USA 1997 di James Cameron: La storia melodrammatica tra di Caprio e Winslet è toccante non c'è dubbio, ma ciò che è maggiormente degno di nota in questo film riguarda  la perfetta ricostruzione storica e visiva della tragedia del Titanic, e le differenze sociali di quel tempo.***

           ***     1998     ***      

    ***     1998    ***   

L'Infernale Quinlan (Touch of Evil) USA 1958 di Orson Welles: Un superbo Noir, finalmente rimontato secondo il volere di Welles nel 1998.
In viaggio di nozze al confine tra USA e Messico, Vargas (Charlton Heston), poliziotto messicano, e sua moglie Susan (Janet Leigh) assistono a un attentato contro l'uomo più ricco della zona. Vargas decide di indagare, ma deve vedersela con l'ambiguo capitano Quinlan (Welles). *****

Lola corre (Lola rennt) GERMANIA 1998 di Tom Tykwer: il ragazzo di Lola ha un debito con un trafficante d'auto avendo perso i soldi che gli doveva, perciò deve procurasene altri 100.000 marchi in 20 minuti. Lola per aiutarlo non può che iniziare a correre. Un film che è più un videoclip. **

Aprile ITALIA 1998 di Nanni Moretti: Un diario della vita del regista e dell'Italia politica dal 1994 al 1996. Ben fatto e divertente. ***

Il grande Lebowski (The Big Lebowski) USA 1998 di Joel Coen: Non c'è niente da fare io e i fratelli Coen ci intendiamo proprio poco...comunque l'interpretazione di Jeff Bridges è lodevole. *

La parola amore esiste ITALIA 1998 di Mimmo Calopresti: Un'intelligente e poetica storia d'amore. ***

Buffalo '66 USA 1998 di Vincent Gallo: una storia d'amore dark! Grandi protagonisti Gallo e Christina Ricci.***

L'oggetto del mio desiderio (The object of my affection) USA 1998: Una commedia carina e piacevole sulla volontà di tutti noi di trovare la miglior maniera per vivere una vita normale. **

Z la formica (Antz) USA 1998 di Eric Darnell e Tim Johnson film d' animazione: un film d'animazione digitale molto carino. **

My name is Joe GB 1998 di Ken Loach: Bellissimo film, una storia dura e commovente. Peter Mullan grande protagonista. ***

Sliding Doors GB 1998 di Peter Howitt: Ognuno di noi può crearsi il destino e se non puoi farlo, prima o poi il destino lo farà per te...un concetto sul quale è stato ricamato questo film. **1/2

Armageddon USA 1998 di Michael Bay: Che posso dire..semplicemente terribile. Tipico esempio di polpettone supereroico americano.

Demoni e Dei (Gods and Monsters) USA 1998 di Bill Condon: un grande Ian McKellen per ricostruire la vita del regista James Whale. ***

Tu ridi ITALIA 1998 di Paolo e Vittorio Taviani: una dark comedy basata sulle novelle di Luigi Pirandello. 2 episodi, nel primo un uomo è estremamente triste durante il giorno ma ride di continuo durante la notte mentre sogna, nel secondo si parla del rapimento di un bambino figlio di un pentito di mafia. **

I giardini dell'Eden ITALIA 1998 di Alessandro D'Alatri: un film atipico che parla di Gesù. Si rappresenta la sua vita dai 12 ai 30 anni, il cammino che fece e che ognuno di noi può fare per fare esperienza, l'unica cosa che rende pieni gli uomini. Qui c'è un uomo tra gli uomini, senza miracoli. **1/2

The Truman Show USA 1998 di Peter Weir: Grandi Jim Carrey ed Ed Harris. Mi è piaciuto questo film ed ho trovato superba la scena finale perchè tutti diciamo di essere manipolati dalla tv, ma poi nessuno rimane veramente legato per sempre ad uno show televisivo o quant'altro per tanto tempo, tutto finisce e la vita delle persone va avanti sempre in ogni caso. ***

I piccoli maestri ITALIA 1998 di Daniele Lucchetti: un grande film su degli studenti universitari, durante la 2a Guerra Mondiale, contro il fascismo, che iniziano la loro battaglia come se fosse un gioco per essere considerati eroi, realizzando alla fine che la guerra è solo stupida. ***

Gallo Cedrone ITALIA 1998 di Carlo Verdone: si parla di un uomo che cerca sempre di essere alternativo, alla moda, risultando sempre e solo ridicolo; un look nuovo fuori ma nessun nuovo look interiore. Quanta gente è così? **

Celebrity USA 1998 di Woody Allen: Bellissimo. Allen spiega come le persone debbano essere vuote interiormente per avere successo. Le star qui sono così dipinte, mentre l'unico che ha conflitti interiori, che cerca di capire se stesso, (Kenneth Branagh alter ego di Allen) è uno sconosciuto. ***

Radiofreccia ITALIA 1998 di Luciano Ligabue: un gruppo di giovani apre una radio privata e libera, senza sponsor perché si poteva fare, negli anni '70. E' la storia di questa radio e dei ragazzi che ci lavorano, all'insegna di sesso, droga e rock 'n roll naturalmente. ***

Salvate il soldato Ryan (Saving Private Ryan) USA 1998 di Steven Spielberg: L'importanza di questo film sta nei primi 20 minuti iniziali, il resto è solo contorno. Non è importante se credi nel paese per il quale combatti o se sei fedele ad un'ideologia, vivere la guerra ti fa maturare solo odio per essa e realizzare che non ha alcun senso. **

La leggenda del pianista sull'oceano ITALIA  1998 di Giuseppe Tornatore: è la storia della vita di un bambino che diventa uomo su una nave, tutta la sua vita si svolge lì, fino alla fine. Poetico. Bravo Tim Roth. **1/2

Festen DANIMARCA 1998 di Thomas Vinterberg: racconto di un compleanno agro-dolce per un uomo stimato da tutti, ad eccezione dei figli che approfittano di quel giorno per urlargli contro tutto il loro dolore. Grande film dogma. ***

Tutti pazzi per Mary (There's something about Mary) USA 1998 di Peter e Bobby Farelly: assurda, strana, commedia, ma estremamente divertente! **

La Cena ITALIA 1998 di Ettore Scola: quante storie si possono incontrare intorno ad un tavolo? In un piccolo ristorante Scola ce ne mostra 14. Bravissimi Gassman e Giannini. ***

The Opposite of Sex USA 1998 di Don Roos: un film strano e poco convincente con una brava Christina Ricci. **

Al di là dei sogni (What dreams may come) USA 1998 di Vincent Ward: Incredibili effetti speciali al servizio di un film più zuccheroso che mai. *

Così è la vita ITALIA 1998 di Aldo, Giovanni,Giacomo e Massimo Venier: una commedia brillante e divertente, meno "mitica" della precedente. **

La vita sognata dagli angeli (La vie revéé des anges) FRANCIA 1998 di Eric Zonca: il racconto di quanto un'amicizia possa essere forte e fragile allo stesso tempo, così come lo è la vita.**1/2

La sottile linea rossa (The Thin red Line) USA 1998 di Terrence Malick: Forse un pò lungo, ma assolutamente grandioso. E' senz'altro migliore del soldato Ryan, perchè qui non c'è nessuno che spicca come una sorta di eroe..qui ci sono solo soldati/vittime impaurite dalla guerra. ****

Velvet Goldmine GB/USA 1998 di Todd Haynes: Tutto è molto glamour in questo film, il rock, i vestiti...le cose più carine del film.

Happiness USA 1998 di Todd Solondz: Orrore ed infelicità dietro le classiche famiglie buoniste. Si parla di pedofilia, e il film lo fa arrivando a disturbare la coscienza, forzando a guardarsi dentro. Bellissimo. ****

Idioti (Idioterne) DANIMARCA/FRANCIA 1998 di Lars von Trier: un gruppo di giovani normali con l'hobby dell'idiozia, ma non si può essere altro da noi stessi. Un film che permette la riflessione.***

Paura e delirio a Las Vegas (Fear and Loathing in Las Vegas) USA 1998 di Terry Gilliam: un viaggio..in ogni tipo di droga...come può essere? Questo film lo mostra. Johnny Deep e Benicio del Toro sono eccellenti. **1/2

Shakespeare in love USA 1998 di John Madden: ma quant'è carino e romantico questo film! Joseph Fiennes è una rivelazione. ***

La fame e la sete ITALIA 1998 di Antonio Albanese: un film semplicemente costruito sui personaggi del bravo comico Albanese.*

Gatto nero, gatto bianco (Black Cat, White Cat) JUGOSLAVIA/FRANCIA 1998 di Emir Kusturica: una divertentissima storia d'amore nel mondo dei nomadi. ***

Star Trek-Insurrezione (Star Trek: Insurrection) USA 1998 di Jonathan Frakes: data la mia passione per questa saga..non posso che dire..bellissimo! ***

Essere John Malkovich (Being John Malkovich) USA 1998 di Spike Jonze: Impossibile da spiegare..se non con una sola parola: geniale!****

           ***     1999      ***      

    ***     1999    ***   

Matrix (The Matrix) USA 1999 di Larry e Andy Wachowski: Grandiosissimo film, finalmente effetti speciali al servizio della storia! Ispirato ai bellissimi film d'animazione giapponese AKIRA 1988 di Katsuhiro Otomo e GHOST IN THE SHELL 1995 di Mamoru Oshii.****

La Balia ITALIA 1999 di Marco Bellocchio: Nonostante il sempre bravo Fabrizio Bentivoglio il film non riesce a coinvolgere più di tanto. *

Eyes Wide Shut GB 1999 di Stanley Kubrick: Tom Cruise sta sempre dietro la recitazione della Kidman, l'unica che permette agli spettatori di emozionarsi. E' riuscito a coinvolgermi di più il libro di Schnitzler da cui è tratto. ***

Il sesto senso (The Sixth Sense) USA 1999 di M.Night Shymalan: Gran thriller con ottimi Haley Joel Osment e Bruce Willis che è sempre preferibile nei panni di essere umano. ***

American Beauty USA 1999 di Sam Mendes: Chi sono? Posso cambiare me stesso? Qual'è la bellezza della vita? Un film importante per cercare di dare un senso a queste domande. ***

Boys don't cry USA 1999 di Kimberly Peirce: E' impossibile per me concepire la morte delle persone per motivi di religione, colore della pelle o scelte sessuali. Theena Brandon venne uccisa per quest'ultima ragione. Hilary Swank interpreta Theena in modo superbo. ***

Tutto su mia madre (Todo sobre mi madre) SPAGNA/FRANCIA 1999 di Pedro Almodovar: Un film che parla di donne, interpretato da donne. In questo film in particolare emerge il "senso materno" e quanto le donne possono essere forti quando questo senso prende il sopravvento. ***

Baci e Abbracci ITALIA 1999 di Paolo Virzì: 3 attori e tanta gente comune per un film giusto per Natale. **
Il talento di Mr.Ripley (The Talented Mr. Ripley) USA 1999 di Anthony Minghella: inconsistente... Guerre Stellari Episodio I -La minaccia Fantasma (Star Wars Episode I - The Phantom Menace) USA 1999 di George Lucas: Bhè..gran effetti speciali....
Al di là della vita (Bringing out the dead) USA 1999 di Martin Scorsese: il talento di Scorsese è un dato di fatto, questo film poteva però essere più coinvolgente. Un film sulle paure e su quanto esse siano spesso solo frutto della nostra immaginazione e niente più. **1/2 Una Storia Vera (The Straight Story) USA 1999 di David Lynch: Un film delicato. Richard Farnsworth è un grande protagonista della storia di un viaggio verso la pace dei sensi. Commovente. ***
Insider - dietro la verità (The Insider) USA 1999 di Michael Mann: Un film terribilmente reale, è una fortuna sapere che al mondo possano ancora esserci persone come Jeffrey Wigand (un bravo Russel Crowe). Al Pacino spicca come al solito. *** Il miglio verde (The Green Mile) USA 1999 di Frank Darabont: un'altra storia originale per Stephen King. Un uomo grande, grosso, fragile con il dono di guarire le persone è condannato a morte pur non avendo commesso il fatto. E' un film che parla della pena di morte dunque senza legittimarla né condannarla. L'uomo innocente, emblema della bontà, arriva addirittura a dire che le persone cattive meritano di essere punite. Il problema sta nella punizione... Un film che comunque fa riflettere su tutto ciò. **
Magnolia USA 1999 di Paul Thomas Anderson: un film da considerare come America Oggi (di Robert Altman 1993) n° 2! ** Le regole della casa del sidro (The Cider House Rules) USA 1999 di Lasse Hallstrom: un film molto tenero e ben recitato, il tema è quello dell'aborto e la sceneggiatura di John Irving è perfetta. **1/2
Fantasia 2000 USA 1999 di James Algar, Gaetan Brizzi, Paul Brizzi, Hendel Butoy, Francis Gleblas, Eric Goldberg, Don Hahn, Pixote Hunt
film d' animazione
:
nonostante il precedente Fantasia del 1940 rimanga sempre il migliore, questo "nuovo" capitolo di immagini e musica è comunque delizioso. Avrei evitato di riproporre l'episodio di Topolino apprendista stregone come filo conduttore tra i due film perché è risultato tremendo paragonato all'animazione moderna, benchè sia invece bellissimo. ***
Accordi e disaccordi (Sweet and Lowdown) USA 1999 di Woody Allen: un film delizioso con uno strepitoso Sean Penn alter ego di Woody ma che non lo caricaturizza come John Cusak in "Pallottole su Broadway" e Kenneth Branagh in "Celebrity". Un film che parla di passioni e di scelte. ***
Io, me e Irene (Me, Myself and Irene) USA 1999 di Bobby e Peter Farelly: un film perfetto per rilassarsi facendosi 2 risate. ** Il gusto degli altri (Le gout des autres) FRANCIA 1999 di Agnès Jaoui: un film che parla di come i nostri comportamenti siano troppo spesso condizionati dal giudizio degli altri. Andare contro questi giudizi è rischioso ed è più semplice lasciarsi assecondare. Bello. ***

            ***     2000      ***      

    ***     2000    ***   
Mission to Mars USA 2000 di Brian De Palma: la teoria che su Marte ci sia vita in questo film prende il sopravvento, tanto da mostrare come lassù ci sia proprio l'origine di tutti noi. ** Il Gladiatore (Gladiator) USA 2000 di Ridley Scott: è stato molto interessante ammirare la fantasiosa ricostruzione virtuale dell'antica Roma... e questo è tutto.
Pane e tulipani ITALIA 2000 di Silvio Soldini: un semplice, tenero, meraviglioso film, che parla di una donna che cambia la sua vita da un giorno all'altro senza spiegazioni ..ma solo perché è giusto così. *** I cento passi ITALIA 2000 di Marco Tullio Giordana: un film che sa toccarti dentro fino a farti star male. Si parla della terribile realtà della mafia attraverso la vita di Giovanni Impastato un ragazzo contro i dettami mafiosi e inevitabilmente contro suo padre, al servizio di essa. Salvatore Lo Cascio è strepitoso.**** 
La lingua del santo ITALIA 2000 di Carlo Mazzacurati: due ladruncoli imbranati cosa potrebbero fare per cambiare radicalmente la loro vita? Semplice, rubare una reliquia (la lingua)... di Sant'Antonio da Padova e chiedere un riscatto per essa! Una commedia agrodolce. **1/2 Dancer in the dark DANIMARCA/SVEZIA/FRANCIA 2000 di Lars von Trier: Un film straziante, che rappresenta il trionfo del sacrificio, in questo caso di una madre per il proprio figlio. Bjork è straordinaria. ***
Wonder boys USA 2000 di Curtis Hanson: un film carino, ma niente di eccezionale, un buon Michael Douglas. ** Grazie per la cioccolata (Merci pour le chocolat) FRANCIA 2000 di Claude Chabrol: un film noir, ma anche molto freddo, tanto da non permettere allo spettatore di essere coinvolto da nessuno dei personaggi. 
Chiedimi se sono felice ITALIA 2000 di Aldo, Giovanni, Giacomo e Massimo Venier: il trio comico più famoso d'Italia propone il tema dell'amicizia in questo film, di quanto questa possa essere forte e fragile allo stesso tempo specialmente se a mettersi in mezzo è l'amore per la stessa donna! Non si è comunque risparmiati dalla loro superba comicità! Divertente più degli altri. *** Criminali da strapazzo (Small Time Crooks) USA 2000 di Woody Allen: un film divertente e senza pretese. Strano vedere Woody Allen in forma "borgatara". Sinceramente lo preferisco quando i suoi film cercano di far pensare un pò di più. **
La Tigre e il Dragone (Crouching Tiger, Hidden Dragon) HONG KONG/CINA/USA 2000 di Ang Lee: una favola cinese proposta in immagini fantastiche grazie agli effetti speciali, condita da storie d'amore mai risolte. Molto interessante ed avvincente. *** Billy Elliot GB 2000 di Stephen Daldry: un ragazzino  riesce a realizzare il sogno di danzare nonostante tutto e tutti. Un film grazioso. Da tenere d'occhio il protagonista, Jamie Bell, molto bravo.**1/2
Ti presento i miei (Meet The Parents) USA 2000 di Jay Roach: il classico film che presenta le gag più esilaranti nel trailer in tv. Adatto per una sera tra amici. ** Traffic USA 2000 di Steven Soderbergh: rappresentazione delle varie facce della droga e degli unici reali modi per combatterla. Benicio del Toro strepitoso. ***
L'ombra del Vampiro (Shadow of the Vampire) USA 2000 di E. Elias Merhige: basato sulla leggenda che aleggiò col film capolavoro di F.W.Murnau "Nosferatu" sulla reale identità del protagonista Max Schreck, attore o vampiro? ** Cast Away USA 2000 di Robert Zemeckis: non se ne può più di Tom Hanks/Mr. nice guy forever.. per non parlare dei finali sempre lieti. Il tema è comunque interessante, rimanere isolati per 4 anni su un'isola deserta e poi ritornare a casa senza però considerarla più come tale; amare una ragazza che ti ha fatto compagnia sull'isola con un'immagine, la sua foto; e  tornare finalmente alla vita grazie ad un'altra immagine che rappresenta un paio d'ali.**
Le fate ignoranti ITALIA 2000 di Ferzan Ozpetek: il tema dell'omosessualità è ancora difficile da affrontare, si rischia di essere retorici, ma questo film non è così, pone un triangolo amoroso, un marito, una moglie, e l'amante, uomo, di lui. 2 vite per quest'uomo totalmente differenti ma comunque parte di lui, che né la moglie ne l'amante conoscevano sul serio, ma che dopo il decesso improvviso dell'uomo sono costretti a conoscere. *** Quasi Famosi (Almost Famous) USA 2000 di Cameron Crowe: Una sorta di autobiografia del regista Crowe che a 15 anni iniziò la sua carriera di giornalista musicale sulla rivista del genere "Rolling Stones". Il film poteva essere più incisivo nel delineare il periodo e la vita degli anni '70. Il film si risolve in una commediola divertente con immancabile Happy End. **
La maledizione dello scorpione di giada (The Curse of the Jade Scorpion) USA 2000 di Woody Allen: Un film tra i più divertenti del grande maestro newyorkese. Ambientazione anni '40, clima noir e dialoghi briosi e taglienti, a metà tra screwball e sophisticated comedy. Quindi, da non perdere! ***

           ***     2001      ***      

    ***     2001    ***   
La stanza del figlio ITALIA 2001 di Nanni Moretti: un film importante che parla realmente della morte senza ridicolizzarla o sceneggiarla. Imperdibile. **** L'ultimo bacio ITALIA 2001 di Gabriele Muccino: la paura di crescere e di prendersi delle responsabilità appartiene a tutte le generazioni, ma se i nostri nonni erano costretti a diventare grandi subito, e i nostri padri sono diventati grandi per un senso di rivolta, ora chi ce lo fa  fare di crescere? Data la mia età questo film l'ho sentito moltissimo! *** 
Shrek USA 2001 di Andrew Adamson, Vicky Jenson film d' animazione: Ottima animazione digitale per questo film ormai lontano anni luce da ciò che è stato "Toy Story". Il film presenta 1000 favole al contrario, prende spunti da tv, sport, cinema e musica rock. Il protagonista è un' orco che col suo fido destriero "ciuchino" si cimenta nel liberare una bella principessa, innamorarsi di lei e ...viceversa anche se un terribile sortilegio sembra doverli dividere....ma l' Happy End è comunque di rito. *** Il Mestiere delle Armi ITALIA/FRANCIA/GERMANIA 2001 di Ermanno Olmi: Questo film non è propriamente storico, ma è molto di più. E' una vera lezione di storia: che incanta, che descrive i fatti, gli ambienti, i personaggi, i luoghi, gli oggetti con precisione estrema, con un tocco che sfiora tutto in maniera asettica, essenziale, perfetta. Si raccontano gli ultimi 6 giorni di vita di Giovanni de Medici detto Giovanni delle Bande Nere. Siamo nel 1500. ***1/2
The Hole GB 2001 di Nick Hamm: un thriller psicologico mantenuto tutto su uno stesso registro compreso il finale. Thora Birch è comunque brava nel ruolo della perfetta adolescente, sulla soglia della pazzia, un tema ormai caro alla cinematografia degli ultimi tempi. * The Others FRANCIA, SPAGNA, USA 2001 di Alejandro Amenabàr: un vero thriller agghiacciante, con una Nicole Kidman perfetta. Per chi non ha paura del buio...***
Luce dei miei occhi ITALIA 2001 di Giuseppe Piccioni: La solitudine, l'ineguatezza, il sentirsi inutili ci alienano dal mondo, ma quando la fame d'amore viene saziata tutto si illumina. Molto bravi i due protagonisti Luigi Lo Cascio e Sandra Ceccarelli. *** Ritorno a Casa (Je rentre à la maison) FRANCIA 2001 di Manoel de Oliveira: Un film che scorre via lieve. Michel Piccoli è straordinario nel suo ruolo di attore nell'attore e di uomo che di recitare alla fine  non riesce più. Magistrale. ****
Planet of The Apes  USA 2001 di Tim Burton: Un film che non può essere considerato un remake del celeberrimo omonimo film del 1968 di Franklin J. Schaffner. Tim Burton dona il suo tocco oscuro e riesce a infondere un diverso senso di angoscia nel finale. *** Viaggio a Kandahar (Safar é Ghandehar) Iran-Francia 2001 di Mohsen Makhmalbaf: L'epopea di un viaggio come noi occidentali non ci sogneremmo mai di affrontare. La realtà di un paese ai confini con l'irrealtà. ***
A.I.- Intelligenza Artificiale (A.I.-Artificial Intelligence) Usa 2001 di Steven Spielberg: Un Pinocchio moderno nei tempi moderni alla ricerca continua dell'amore come tutti noi. ** Moulin Rouge USA 2001 di Baz Luhrmann: Frenetico, strabiliante, eccitante e maledettamente romantico questo musical dell'anno 1900/2000. Straordinaria Nicole Kidman. ****
Santa Maradona ITALIA 2001 di Marco Ponti: Niente di nuovo sul fronte italiano. Ormai i trentenni disadattati alle responsabilità sono un discorso comune. Comunque il film è diretto molto bene e risulta divertente. ** No Man's Land Belgio/Bosnia/Francia/Italia/Slovenia/G.B. 2001 di Danis Tanovic: Ridicolo, grottesco e tragico, come la guerra. Memorabile. ****
Apocalypse Now Redux USA 1979/2001 di Francis Ford Coppola: Quando il capolavoro trascende se stesso. ***** Harry Potter e la pietra filosofale (Harry Potter and the Philosopher's Stone) GB/USA 2001 di Chris Columbus: Perfetto per il giorno di Natale e per sentire la magia dentro di noi e sullo schermo. ***
L'uomo che non c'era (The Man Who Wasn't There) USA 2001 di Joel Cohen: Un Classico Noir, in bianco e nero per la storia di un anonimo barbiere di provincia travolto dall'inesorabile destino. **** La Nobildonna e il Duca  (L'Anglaise e le Duc) FRANCIA 2001 di Eric Rohmer: Un grande film che onora l'ingegno e l'inventiva. **** 
Il Signore degli anelli, la compagnia dell'anello (Lord of the Rings: The Fellowship of the Ring) USA/NUOVA ZELANDA 2001 di Peter Jackson: Finalmente una realizzazione filmica degna dell'originale letteraria. Tolkien ringrazierebbe. ***1/2 Il favoloso mondo d'Amélie (Le fabuleux destin d'Amélie Poulain) di Jean-Pierre Jeunet FRANCIA 2001: Un film semplicemente delizioso ed estremamente originale che vi farà essere tutti più buoni. ***
Alì di Michael Mann USA 2001: Uno stralcio di vita del celebre campione di pesi massimi Cassius Clay/Muhammad Alì dal 1964 quando vinse il titolo, al 1974 quando lo riconquistò. Il film è soprattutto una rassegna di pugni, un grande documentario sulla boxe, con un Will Smith finalmente in stato di grazia. **  A Beautiful Mind di Ron Howard USA 2001: E' la storia romanzata, ma neanche poi tanto, del premio Nobel per l'economia John Nash, un genio matematico colpito da schizofrenia deciso a convivere con essa. Interpretato da un credibile Russel Crow, finalmente umanizzato. **
Moster & Co. (Monster Inc.) USA 2001 di Pete Docter: Siamo davvero sicuri di avere paura dei mostri? Non potrebbe essere il contrario? In questo film si avvera la seconda ipotesi. Una sempre più incredibile animazione digitale al servizio di grandi e piccini. **1/2 Gosford Park USA 2001 di Robert Altman: 1932, nella sontuosa tenuta di Gosford Park si ritrovano una moltitudine di personaggi appartenenti alle più svariate classi sociali. Vengono messi in scena i protocolli della vita nobiliare inglese, e come in un formicaio, la vita di chi abita ai piani alti e quella di chi serve e sta confinato nel "sottosuolo". Una sceneggiatura avvincente. ***
In the Bedroom USA 2001 di Todd Field: La tematica è quella dolorosa provata ne "La stanza del figlio" di Nanni Moretti, ma qui c'è di più, perché spesso il dolore non viene assorbito e la tragedia può sfociare nel macabro. ** Shaolin Soccer (Siu lam juk kau) HONG KONG/USA 2001 di Stephen Chow: C'era una volta il cartone animato, basato sul calcio: " Holly e Benji". 
Ora abbiamo un film come sua naturale evoluzione in tutti i sensi. Ci sono più imprese impossibili, più divertimento, più ingegno, più gioco, il tutto farcito da una storia d'amore: perchè questo è shaolin soccer, "calcio kung-fu". (Sconsolante il doppiaggio italiano) ***
 Donnie Darko, USA 2001, di Richard Kelly (proiezione italiana nel 2004)
Donnie Darko, non ha avuto successo sugli schermi cinematografici, ma è diventato un “caso” nel mercato dell’home video grazie al passa parola o meglio al passa videocassetta/dvd, tra coloro che hanno scelto di pensarci su dopo i titoli di coda.
E’ un capolavoro? Ce lo dirà il tempo. E’ uno dei film migliori degli ultimi anni? Probabilmente sì. Un film certamente pregno di valori cristiani? …Come mai? Forse perché alla fine l’amore di Donnie per Gretchen lo spinge a riportarla in vita? L’estremo sacrificio per l’amata, indicatogli da Dio; dunque: l’amore che vince sempre e su tutto, ama il tuo prossimo come te stesso se non di più?
Forse. Ma sembra riduttivo considerare Donnie Darko una specie di melodramma del 21° secolo.
Donnie torna indietro nel tempo per salvare la ragazza che ama. Sì, una delle spinte a farlo, e probabilmente la più forte, è proprio questa
. Ma Donnie sa di aver capito, di aver conosciuto il non conoscibile, lui ha vinto! Tornato indietro al 2 ottobre 1988; 28 giorni, 6 ore, 42 minuti e 12 secondi prima della fine del film, la macchina da presa, inquadra il disegno di un grande occhio appeso alla parete nella camera di Donnie (che ricorda molto gli occhi disegnati da Salvador Dalì per il celebre film di Alfred Hitchcock, Io ti salverò: Spellbound, ovvero: incantato). Quest’occhio lo si inquadra per la prima volta da vicino, facendo scorgere nella pupilla la figura di un teschio, indubbio simbolo di morte. La macchina quindi si muove verso destra e vediamo Donnie semi sdraiato sul letto della sua camera, che, consapevole di ciò che accadrà, si fa una bella risata, aspettando la sua fine e il nuovo inizio per tutti quelli che gli sono stati in qualche modo vicino.
Lui solo che dotato di sesto senso/poteri ESP o semplicemente di voglia di conoscere, vedeva oltre il semplice occhio umano, vedeva i destini tracciati da Dio come dei serpenti che fuoriescono dal torace di ognuno di noi. E li ha sovvertiti. Ha sfidato le leggi dello spazio/tempo e dello spirito, s’è evirato dalla società, ridendoci sopra, senza aver rivelato a nessuno ciò che aveva scoperto, e di certo non tornando indietro per dirci come è andata.
Si potrebbe obiettare che è stato proprio Dio ad indicargli la strada e a fargli capire che solo col suo sacrificio il mondo si sarebbe salvato dalla distruzione. Solo seguendo il sentiero di Dio si può percorrere la retta via. In effetti qui il confine tra scienza e trascendente è molto sottile. Appunto il trascendente. Non il Dio dei cristiani punto e basta. Il trascendente impersonificato da un Dio, un’entità superiore alla nostra, che tutte le religioni pensano esistere, perché la scienza non ha ancora fornito spiegazioni plausibili sul post mortem. E chissà se ci riuscirà mai.
Cosa c’è, cosa avviene dopo la morte, nessuno ancora lo sa. Lo si suppone e basta. Chi ha fede in una religione, crede che esista qualcos’altro, come il cosiddetto al di là cristiano. Ma Donnie non sembrava affatto un’asceta religioso, di una qualsiasi religione. Donnie voleva delle spiegazioni, perché vedeva oltre la semplice apparenza delle cose. E le ha trovate queste spiegazioni miscelando scienza e spiritualità. Donnie per tutto il film non ha accettato di ridurre tutto in due categorie, come hanno cercato di fargli credere certi benpensanti invasati da altri benpensanti pseudo santoni, che troppo spesso decidono per tutti e su tutto. “La linea della vita non si può dividere tra paura e amore, perché la vita non è così semplice”, dice Donnie. Due categorie, e basta sono difatti troppo riduttive. Bello o brutto, buono o cattivo, bianco o nero, religione o scienza, e tutto quello che sta in mezzo? In medium stat virtus, la verità sta nel mezzo, gli antichi latini lo sapevano molto più di noi.
Donnie si ribella alla morale dominante, vuole conoscere, capire! E’ un uomo libero, alla ricerca della conoscenza, Una cosa che dovremmo fare tutti, ma che troppo spesso evitiamo, perché è più comodo fermarsi e lasciarsi guidare da altri. Nella società di Donnie, infatti, hanno successo e soldi, coloro che con la retorica e un bel sorriso riescono a plagiare le menti, a fermarle in una sorta di stand by, di limbo del nulla. Mentre si cerca di boicottare certi libri che potrebbero essere la chiave per uscire dal nulla, e si licenziano gli insegnanti che vogliono nutrire i propri allievi con il “sapere”. Un film, in questo senso, certamente non lontano dalla realtà. Per fortuna esistono ed esisteranno sempre dei Donnie Darko, persone considerate controcorrente, le uniche che permettono una reale evoluzione del genere umano. Donnie è morto, la sua famiglia lo piange, è non è strano poi vedere inquadrare, in preda alla disperazione nel loro privato, coloro che nel quotidiano si fingono i numeri uno.
****
La città incantata (Sen to Chihiro no kamikakushi) GIAPPONE 2001 di Hayao Miyazaki film d' animazione: Un altro capolavoro d'animazione per il maestro Miyazaki. Vincitore dell'Orso d'oro a Berlino 2002 e Oscar come miglior film d'animazione 2003. Un film che richiama, come non mai, molti particolari occidentali, pur sempre mantenendo uno spirito orientale, e l'attenzione del maestro per il rispetto della natura. Qui l'eroina è una bambina come ce ne sono tante, una bambina normale che si trova a dover affrontare un viaggio fantastico con tutti i pericoli del caso, e alla fine crescerà. ****
Monster's Ball di Marc Foster, USA 2001: Un film essenzialmente normale pur nella sua totale tragicità. Un uomo e una donna si ritrovano soli e vicini come non mai, in un momento particolare che in altre circostanze non sarebbe mai avvenuto, e provano a vivere. Splendidi i 2 protagonisti. ***1/2  

          ***     2002      ***      

    ***     2002    ***   
L'Era Glaciale (Ice Age) USA 2002 di Chris Wedge film d' animazione: Durante l'era glaciale, assieme agli uomini di Neanderthal, 1 mammuth, 1 bradipo e una tigre di montagna accompagnano 1 cucciolo d'uomo alla riconciliazione con i suoi simili. Un "libro della giungla" in versione digitale. **1/2 Iris di Richard Eyre, UK 2002: Quando la malattia prende il sopravvento solo l'amore può regalarci un pò di conforto. E' il grande amore tra la scrittrice Iris Murdoch e il suo John, interpretati magistralmente da Judi Dench e Jim Broadbent. **
Spider-Man USA 2002 di Sam Raimi: Solo ai giorni nostri è stato possibile ammirare questo eroe umano nella sua interezza. Gli effetti speciali ed i bravi attori protagonisti rendono al meglio il fumetto di Stan Lee. *** I Tenenbaum (The Royal Tenenbaums) di Wes Anderson, USA 2002: Questa è la storia di un uomo che aveva una famiglia bizzarra, ma  non ne fece parte per molto tempo, fino a capirne un giorno l'importanza. Un regista da tenere sott'occhio. ***
The Majestic USA 2002 di Frank Darabont: Un uomo perde la memoria, un altro gliene restituisce una non sua e lo rende vivo. Il periodo però è quello del maccartismo, della caccia indistinta degli Stati Uniti contro il comunismo, e quando quell'uomo ritrova la sua memoria, si ritrova vittima di un personaggio militante comunista che non gli appartiene. La magia del cinema qui fa vincere gli ideali costituzionali americani. Ma solo qui poteva accadere. ** Pinocchio ITALIA 2002 di Roberto Benigni: Rimarranno delusi coloro che si aspettano chissà quale mirabolante film. Pinocchio è innanzi tutto una fiaba ed è una storia che tutti noi conosciamo benissimo. Benigni fa del suo meglio per interpretare un bambino, cosa che invece non fa la fata turchina: Nicoletta Braschi. Benigni la ama troppo e la sopravvaluta. Ottima invece l'interpretazione di Lucignolo/Kim Rossi Stuart. Così come si può giudicare bellissima la realizzazione di scenografia e costumi. E' ancora presto per giudicare Benigni dopo La vita è bella. La prova vera per il regista sarà quando realizzerà un film con sceneggiatura originale come ha sempre fatto. *1/2
MIIB USA 2002 di Barry Sonnenfeld: L'originale rimane tale, ma questo secondo episodio è comunque divertente, piacevole per una serata senza troppe pretese. ** Lilo & Stich USA 2002 by Chris Sanders and Dean DeBlois film d' animazione: Dopo gli indiani d'America in Pochaontas ecco la visita nelle isole Hawaii da parte del colosso Disney che ha realizzato un film estremamente divertente per piccini e per grandi. ***
Un Viaggio chiamato Amore ITALIA 2002 di Michele Placido: Nonostante l'eccellente prova d'attore di Stefano Accorsi nei panni del poeta Dino Campana, il resto del film risulta noioso e fastidioso per l'estremità eccessiva dell'amore rappresentato. Signs USA 2002 di M.K.Shymalan: Un reverendo perde la moglie, odia Dio, lascia la tonaca, si occupa dei 2 figli piccoli assieme al fratello minore, viene attaccato dagli alieni, ma riesce a salvare i suoi bambini, ricrede in Dio, ritorna reverendo. Siamo decisamente ad anni luce da Il Sesto Senso!
Minority Report USA 2002 di Steven Spielberg: Film di fantascienza, con una strizzatina d'occhio al Thriller e al Noir. Siamo nel 2054,  la tecnologia è oltremodo presente e la mancanza di privacy non si discosta molto dai giorni nostri.
Le uniche pecche stanno nell'ambientazione, che Philip K. Dick (l'autore del libro a cui il film è ispirato) avrebbe reso senz'altro più cupa e nel non aver dato un maggiore senso di critica verso un mondo sempre più controllato. ***
One Hour Photo USA 2002 di Mark Romanek: "Io sono esistito e qualcuno deve aver provato qualcosa per me, tanto da scattarmi una foto". Un'immagine è per sempre. Sy (un perfetto Robin Williams) lo sa bene, e fa suoi, dei frammenti di vita di una famiglia apparentemente invidiabile, fino al momento in cui qualcosa si rompe e le immagini patinate si offuscano inesorabilmente. ***
Hollywood Ending USA 2002 di Woody Allen: Una riflessione ironica (dunque vera) sul cinema tutto, questo nuovo film del "maestro" Allen, senza sconti per nessuno, neanche per sé stesso. *** xXx USA 2002 di Rob Cohen: Un film ad alto tasso di testosterone. Vin Diesel è un improvvisato "007 stile Rambo", ma più simpatico e compagnone che odia i fumatori. Salva la città di Praga dalla distruzione assieme all'agente Russa Asia Argento. Il cervello lasciatelo pure a casa. 
Insomnia USA 2002 di Christopher Nolan: Vivere nel nord del mondo, come in Alaska, con 24 ore di luce non deve essere semplice per nessuno. Qui c'è un omicidio da scoprire ed un altro da nascondere. Il bene sopra tutto trionferà. ** Harry Potter, e la Camera dei Segreti (Harry Potter and the Chamber of Secrets)USA 2002 di Chris Columbus: Harry ritorna a scuola dopo le vacanze estive pronto per affrontare un nuovo pericolo. Meno godibile del primo film, ma almeno qui il cattivo (Jason Isaacs/Lucius Malfoy) fa decisamente bene il suo mestiere. **
Red Dragon USA 2002 di Brett Ratner: l'ultimo nel tempo, ma il primo della saga (se si esclude Manhunter: frammenti di un omicidio) dedicata allo psichiatra cannibale Hannibal Lecter. Una straordinaria prova d'attori per Antony Hopkins, Edward Norton, Ralph Fiennes e Emily Watson; ed un eccellente messa in scena del primo libro di Thomas Harris risalente al 1981. "Le cicatrici servono a farci ricordare che il passato è reale" parola di Hannibal Lecter. *** K-19 The Widowmaker USA 2002 di Kathryn Bigelow: 1961, in piena guerra fredda un sottomarino russo, il primo nucleare, parte per un'esercitazione che si rivelerà un tassello nella storia dei segreti di Stato per decenni. Harrison Ford è il capitano del sottomarino, Liam Neeson il suo Vice forzato, ma con decisamente una marcia in più del primo. Un film per la memoria. Gli eroi non solo sono gli americani. "Arriva un momento in cui il dovere non è verso la marina o lo Stato, ma verso di noi" **
Spider FRANCIA/CANADA/UK 2002 di David Cronenberg: Un giallo psicologico, un film per coloro che desiderano addentrarsi alla scoperta di un'intricata ragnatela cerebrale... ***1/2 La leggenda di Al, John e Jack ITALIA 2002 di Aldo Giovanni Giacomo e Massimo Venier: Un film senza infamia e senza lode, comunque godibile. Il loro primo e terzo film restano i migliori. ***
Era mio Padre (Road to Perdition) USA 2002 di Sam Mendes: Michael Sullivan/Tom Hanks finalmente cattivo? Bhè diciamo che svolge il suo sporco lavoro alla perfezione. Più che Road to Perdition, questo film lo si poteva meglio intitolare Road to Salvation. Michael Sullivan fa di tutto perchè suo figlio Michael Sullivan Jr. non segua le sue orme. ** L'uomo senza passato (Mies Vailla Menneisyytta) FINLANDIA 2002 di Aki Kaurismaki: Temi importanti portati sullo schermo con fare assente, ma anche demenziale, tenero, comico...insomma, con questo film ci si arricchisce l'animo. ****
The Bourne Identity USA 2002 di Doug Liman: Chi sono io? Who am I? Qui je suis? Per Jason Bourne questo sarà l'obbiettivo da raggiungere per tutto il film. Perdere la memoria può essere rischioso, ma Jason sa sparare, è poliglotta, e grazie al numero di un conto in banca tatuato sulla gamba riuscirà a mettere insieme il puzzle della sua vita con l'aiuto, manco a dirlo, di una bella sconosciuta. Almeno qui c'è il fascino dell'ambientazione europea che mantiene un maggior realismo. ** Il Pianista (The Pianist)UK/FRANCIA/
GERMANIA/POLONIA 2002 di Roman Polanski
: Non c'è spazio per la libertà delle emozioni mentre si assiste a questo film, che ricostruisce la vita del pianista Wladyslaw Szpilman durante l'occupazione e distruzione nazista di Varsavia.  Lo stomaco si chiude, la commozione fatica a sfogarsi. Ci si sente attanagliati, impotenti di fronte a tanta barbarie. Adrien Brody/Szpilman giganteggia sullo schermo raccontandoci tutta la sua sofferenza nell'attaccarsi continuo e disperato alla vita. Meritata Palma d'Oro a Cannes 2002. ****
OSCARS miglior attore Adrien Brody, miglior regista Roman Polanski, miglior sceneggiatura non originale Roland Harwood
Lontano dal Paradiso (Far from Heaven) USA/FRANCIA 2002 di Todd Haynes: Un film che è un indubbio omaggio estetico al cinema di Douglas Sirk. Ma qui le emozioni sono evidenti e tutto è dolorosamente esplicito. *** Ma che colpa abbiamo noi ITALIA 2002 di Carlo Verdone:  E' necessario lo psicanalista nella vita? Forse basterebbe un pò di calore umano in più per farne decisamente a meno. Intelligenza e comicità anche per questa commedia di Verdone. **1/2
Il Signore degli anelli - Le due Torri (Lord of the Rings: The Two Towers) USA/NUOVA ZELANDA 2002 di Peter Jackson: Se la prima parte della trilogia (o meglio film unico, come inteso da Jackson) era decisamente più spettacolare ed incentrata sulla presentazione della storia e dei personaggi, questa 2a parte invece è più introspettiva, e definisce le difficoltà del portare a termine una missione, qualunque sia. Il dialogo tra Sam e Frodo (non presente nel libro ed aggiunto dopo l'11 settembre), ti entra dentro commuovendoti in attesa dell'epilogo finale. **** Gangs of New York USA 2002 di Martin Scorsese: La nascita di una Nazione non è mai lineare e in questo film/documento storico se ne ha la conferma. Un'America così non si era mai vista e non se ne capisce la ragione. Daniel Day Lewis giganteggia sullo schermo in maniera eccellente ma non è da meno il suo "rivale" Leonardo di Caprio. ***1/2
Prova a prendermi (Catch me if you can) USA 2002 di Steven Spielberg : Una coppia inusuale ma ben assortita quella di Tom Hanks e Leo di Caprio, ma è la recitazione del secondo ad avere la meglio questa volta nel rappresentare la vita fasulla e di bugie di Frank Abagnale Jr. Da non dimenticare poi la performance di Christopher Walken/Frank Abagnale Sr. **1/2 Il ladro di orchidee (Adaptation) USA 2002 di Spike Jonze : Uno sceneggiatore Charlie Kaufmann/Nicholas Cage, non sa come adattare, per un film, il libro "Il ladro di orchidee" della scrittrice Susan Orleans/Meryl Streep. Tra realtà e allucinazione si snoda questa storia che il brillante regista Spike Jonze rende ben confezionata e girata, lasciando però a desiderare per quanto riguarda il coinvolgimento. **1/2
8 Mile USA 2002 di Curtis Hanson: Stralci della vita vera del rapper Eminem, raccontati in questo film, ed interpretati da quest'ultimo con grande carisma e presenza scenica. *** A Proposito di Schmidt (About Schmidt) USA 2002 di Alexander Payne, : "Un film per Jack Nicholson". Un film fatto su misura per mostrare la grandezza di questo attore che riesce a confrontarsi ora anche con l'avanzata l'età che però affligge sul serio molti suoi coetanei. **
Chicago USA 2002 di Rob Marshall : Sprezzante, frizzante, spumeggiante. Un musical di serie A, con richiami al glorioso passato di genere, ma decisamente proiettato nel presente e più che mai nel futuro. I 2 piani del racconto ci fanno vivere il film senza mai un attimo di distrazione, ed i protagonisti (Gere, Z-Jones, Zellweger) danno il meglio di loro stessi come non mai prima d'ora. Il mondo cinico, qui rappresentato, ci è apparso quasi bello. ***

Star Trek Nemesis USA 2002 di Stuart Baird: Sempre piacevole, per gli amanti del genere e della saga, che saranno felici di vedere finalmente il matrimonio tra Deanna Troi e il comandante Riker, nonchè un presunto figlio del capitano Picard! Peccato che per il prossimo episodio sia praticamente certa la non presenza del comandante Data. **

Il Crimine di Padre Amaro (El crimen del Padre Amaro)MESSICO/SPAGNA/ARGENTINA/FRANCIA, 2002 di Carlos Carrera: I volti della Chiesa nell'opera dei suoi apostoli uomini tra chi non segue gli ordini gerarchici e si professa uomo tra gli uomini lottando per il bene, chi in quanto uomo ha peccato e riconosce le sue colpe, e chi invece seguendo la bramosia del potere, che anche questa istituzione può dare, fa la sua scalata verso l'alto senza troppi fastidi. Impressionante. *** La 25a ora (The 25th Hour) Usa 2002 di Spike Lee: Uno Spike Lee da antologia. Questo suo ultimo film cattura lo spettatore, lo spiazza e lo porta ad una riflessione continua. In una New York desolante si snoda la vicenda di uno spacciatore Monty Brogan (un sempre bravo Edward Norton) che si ritrova a vivere le sue ultime 24 ore da uomo libero. Da che parte stare? E' colpevole: deve pagare, ma a che prezzo? Si deve costituire o farebbe meglio a scappare? Avrà mai una vera vita dopo? ***
Bowling for Columbine CANADA/USA/GERMANIA 2002 di Michael Moore: Perché nello Stato del Michigan (USA) è possibile aprire un conto in banca ricevendo in omaggio un fucile? Perché anche i cani (nel senso di animali domestici) possono andare in giro armati? Michael Moore si interroga sulle tante contraddizioni che rendono il suo Paese il più armato del mondo, dove ogni anno muoiono 11.000 persone per colpa delle armi da fuoco. E capisce, che la colpa va ritrovata soprattutto nella politica del terrore quotidiano professato dai Governi USA che si susseguono e dai Media di proprietà delle grandi multinazionali che esasperano ogni singola violenza a più non posso. **** La ragazza delle balene (Whale Rider) NUOVA ZELANDA /GERMANIA 2002 di Nick Caro: Una leggenda appartenente alla tradizione Maori dice che più di mille anni fa esisteva sulla terra un eroe che si chiamava Paikea (colui che viaggia sul dorso della balena). Egli evitò grandi calamità al suo popolo. Oggi ogni primogenito maschio, della famiglia che comanda il villaggio, discende da quella nobile stirpe e deve condurre la sua gente lontano dai pericoli che attanagliano il loro mondo. Accade però che Paikea è una bambina e la reticenza del nonno capovillaggio non rende giustizia alle doti della piccola fino alla fine. Un buon film che poteva rasentare il capolavoro. Peccato. **

          ***     2003      ***      

    ***     2003    ***  
Io non ho paura ITALIA/SPAGNA/GB 2003 di Gabriele Salvatores: Il nero e l'oro sono i colori che permeano questo film, i bambini e gli adulti, il Nord e il Sud d'Italia. I bambini hanno paura degli adulti e per esorcizzarli fanno come loro o si inventano un mondo fantastico da superare. Ma è certo che almeno loro vivono l'amicizia in maniera pura e niente li può fermare, nemmeno la paura in certi casi. Dal romanzo omonimo di Niccolò Ammaniti. ***1/2 The Life of David Gale USA 2003 di Alan Parker: Salvare una persona innocente prima di un esecuzione non accusa il sistema tanto quanto mostrare le prove dell'innocenza di questa persona dopo del tempo. David Gale (Kevin Spacey) attivista contro la pena di morte e la sua amica Constance (una brava Laura Linney) si muovono per dimostrarlo sacrificandosi. ***
Ricordati di me ITALIA 2003 di Gabriele Muccino: La fama, il successo, ma sono davvero questi i nuovi valori, le mete che bisogna raggiungere per valere qualcosa agli occhi degli altri? "Ma te, da fuori, come mi vedi?" E' una domanda ricorrente e asfissiante che consciamente o inconsciamente è espressa da tutti i personaggi del film. Attraverso la TV, il teatro, la letteratura, le feste, tutti vogliono emergere. Ma c'è bisogno di cose del genere per avere reale stima di sé stessi, o ci serve solo l'amore e la stima delle persone che ci stanno vicino? Carlo (Fabrizio Bentivoglio) è l'unico che alla fine sembra accorgersene. *** La Finestra di FronteITA/UK/TURCHIA/
PORTOGALLO
2003 di Ferzan Ozpetek: Ci si aspetta una classica storia d'amore tra due giovani che si sono spiati per del tempo attraverso le rispettive finestre poste una di fronte all'altra, che poi si incontrano, e si ameranno per sempre. Ma questo è un film di grandissima intelligenza ed intensità, ricco sotto ogni punto di vista per cui la trama non potrà essere così banale. "Deve essere bello veder crescere quell'amore che all'inizio era solo passione, aiutarlo a cambiare, proteggerlo dal passare del tempo", "Bhè non è sempre facile" e "Non si accontenti di sopravvivere, lei deve pretendere di vivere in un mondo migliore, non soltanto sognarlo", sono le frasi chiave del film grazie alle quali si scorge invece la volontà di stravolgere sì una vita quotidiana, ma solo per rimetterla sul binario più giusto possibile. ***1/2
Daredevil USA 2003 di Mark Steven Johnson: Un altro degli eroi umani della scuderia Marvel. Daredevil (il "diavolo custode"), è cieco, ma questo handicap, causato da un incidente con 1 sostanza chimica, ha acuito sorprendentemente gli altri 4 sensi. DD combatte per vendetta, finché comprende che questa non porta mai a nulla. Combatte sì, ma dalla parte del bene, finché capisce che questo non può legittimarlo per gli atti violenti che compie. Insomma, siamo di fronte ad un vero eroe. *** X-Men II USA 2003 di Bryan Singer: Se il primo film della serie risultava dark, meno blockbuster e con un finale completo...questo secondo episodio invece lascia delusi se non si sa cosa accade nel comic! I discorsi retorici abbondano, sembrano davvero saltati fuori dal copione e non realmente sentiti come nel primo film. Qui sono tutti molto più eroi che esseri con rancore e disagio verso quegli umani che davvero "non vanno mai aldilà dei loro occhi nei giudizi". Arrivederci al terzo capitolo. **
Anything Else USA 2003 di Woody Allen: Woody Allen ha in Jerry Falk (Jason Biggs) il suo balbettante alter ego e con lui interloquisce e dispensa consigli/istruzioni sull'essere duri e decisi. Woody/David Dobel diventa così il suo principale riferimento di maturità e nonostante sia sempre stato incapace di concludere qualsiasi cosa Jerry, riesce a lasciare la nevrotica fidanzata (Christina Ricci) e l'agente petulante (Danny de Vito). Fino a che riesce a maturare in modo decisamente migliore rispetto a Dubel. Il resto è tutta una miscela di battute e capriole linguistiche. ** Appuntamento a Belleville (Les Triplettes de Belleville)  FRANCIA/CANADA/BELGIO 2003 di Sylvain Chomet film d' animazione: Siamo in Francia ed una nonna alleva il suo nipotino rimasto orfano. Gli regala una bicicletta e lo fa diventare una stella del ciclismo, non abbandonandolo mai neanche quando viene rapito. Deliziose le citazioni caricaturali di Josephine Baker, Fred Astaire, Charles de Gaulle per non parlare dei Jacques Tati versione filmato d'epoca. Un film quasi muto ma non per questo meno coinvolgente, un'animazione anticonformista che ci cattura nel suo snodo narrativo estremamente ironico.***
The Dreamers ITALIA 2003 di Bernardo Bertolucci: Sullo sfondo degli eventi accaduti nel 1968 in Francia avviene la scoperta della sessualità da parte di un ragazzo americano e due gemelli francesi, incapaci di crescere con le proprie forze. L'uomo non può essere solo un'entità animale, fatto di sessualità e violenza. Grazie alla ragione deve poter capire e scegliere cosa è giusto e cosa è sbagliato. Solo il giovane americano lo capirà. **1/2 La leggenda degli Uomini straordinari (The League of Extraordinary Gentlemen) USA/GERMANIA/UK/REPUBBLICA CECA di Stephen Norrington: un fumettone cinematografico rubato alla letteratura di fine '800 realizzato in un'atmosfera apparentemente gotica perchè intrisa delle luci di ogni sorta di effetto speciale di fine '900. Si poteva fare di più, anzi di meglio. Si prevede un seguito.*1/2
Caterina va in città ITALIA 2003 di Paolo Virzì: Da un buon ambiente "provinciarolo e caciarone" la tredicenne Caterina si ritrova a vivere nella città di Roma, col padre (S.Castellitto) più voglioso di lei di ritornare tra la "vera gente che conta" e dove potrà insegnare finalmente ad alunni "dotati", e la madre svampita (M.Buy) che non sa bene quale sia il suo posto e per questo soffre in silenzio. Caterina passa da una compagna di scuola all'altra, viene sballottata tra la destra e la sinistra politica, tra ricchi menefreghisti, modaioli e ricchi contestatori sociali, fino a che tutta la famiglia trova realmente il proprio ruolo normale, che rende sempre la vita migliore. ** Mio cognato ITALIA 2003 di Alessandro Piva: Ci ritroviamo immersi in una storia di 24 ore a Bari. Vito (L. Lo Cascio) è alla ricerca della sua auto rubata, aiutato da suo cognato Tony (S.Rubini), detto: "o' Professò" con il quale non è in buoni rapporti, ma che apprezzerà sempre di più nello scorrere delle ore, per sua sfortuna. E' meglio un uomo quadrato e responsabile che viene continuamente vessato, o uno furbo con le "mani in pasta" che ottiene favori con mezzi poco leciti e casca sempre in piedi? Bhé si sa che a pagare sono sempre quelli che non c'entrano nulla. Il ritratto di una Italietta alla: "I Mostri" ed un sempre duro resoconto della delinquenza malavitosa.  **1/2
Matrix Reloaded USA 2003 di Andy e Larry Wachowski: In attesa del 2° tempo (Matrix Revolutions):
un 1° tempo di film decisamente più fumettistico dell'originale The Matrix ma comunque costante nelle citazioni di genere e nei discorsi "filosofici". Le scene di lotta non sembrano casuali, ma davvero seguono una logica che nel film è continuamente perpetrata: "causa ed effetto". L'effetto sorpresa viene dunque a mancare. Certo queste scene sono tecnicamente sorprendenti. Di nuovo c'è il dubbio su cosa sia reale e cosa no. Viene detto più volte che tutti gli oggetti presenti in Matrix sono soggetti ai vincoli delle leggi fisiche del sistema in cui esistono: Neo rendendosi conto di non essere "reale", fa più o meno quello che vuole dentro Matrix. Ma ora anche nel mondo "reale" di (Zion) Neo riesce ad utilizzare i suoi superpoteri quasi come un Dio. Zion è la realtà o esiste un Matrix nel Matrix?
Monica Bellucci è imbarazzante.
Matrix Revolutions USA 2003 di Andy e Larry Wachovski: 2° tempo: Monica Bellucci rimane imbarazzante. Detto questo, Matrix Revolutions è l'apoteosi degli effetti speciali senza troppa storia. Neo è parte del sistema controllato dagli architetti di Matrix, e deve scegliere se, come e perchè salvare la razza umana dalla inesorabile distruzione di Zion voluta "dall'alto". L'agente Smith è la parte oscura di Neo, che essendo diventato troppo potente e pericoloso per entrambi i mondi, deve essere eliminato. Bene (Neo) e Male (Smith) si combatteranno. Vincerà "stranamente" il Bene, ma con l'estremo sacrificio della coppia innamorata eternamente Neo/Trinity. Un film dunque carico di pace amore e libertà, dopo però enormi scariche di pallottole, in attesa che la "Neo-periodica" anomalia del sistema ritorni. Giudizio globale = *1/2
Kill Bill vol. 1 USA 2003 di Quentin Tarantino: Una sposa (Uma Thurman) incinta, subito vedova e lasciata in fin di vita, dopo 4 anni di coma cerca vendetta (perchè "la vendetta è un piatto che è meglio servire freddo" come insegna il popolo Klingon "startrekkiano") e miete piano, piano la lista delle sua vittime, incominciando a spuntare la prima e la seconda in classifica. Tutto questo accade nel volume 1/1° tempo del 4° film di Tarantino. Questa storia basata su personaggi creati da Quentin e Uma è un gigantesco mix di citazioni ed omaggi tra B-Movie, Anime e Serial TV, amalgamato sapientemente dal "ragazzo" di Knoxville, Tennessee. Bello vedere donne grintose, dure, inevitabilmente assassine, ma sempre molto femminili e capaci di dire "mi dispiace". D'obbligo la visione del volume 2. **** Elephant USA 2003 di Gus Van Sant: le vite di alcuni adolescenti si accavallano nelle normali giornate di scuola. Ogni studente ha le sua priorità da realizzare: l'amore, un buon portfolio fotografico, lo star bene con i genitori, con la ginnastica, con la linea, il paese troppo piccolo, e la voglia di farla pagare a tutti dopo aver comprato armi grazie ad Internet. Quest'ultimo "sogno" tra gli altri viene realizzato. Questo film atterrisce e sconvolge proprio per la sua naturale normalità della ripresa, della storia. Palma d'oro al Festival di Cannes 2003.***
Veronica Guerin, il prezzo del coraggio USA/IRLANDA/UK 2003 di Joel Schumacher: Siamo nella metà degli anni '90, in una Dublino devastata dal problema della droga. Una giornalista: Veronica Guerin, cerca di fare chiarezza addentrandosi tra i colpevoli di tanta delinquenza e morte. Ma più si avvicina alla realtà dei fatti e più viene minacciata, finchè non viene eliminata. Una donna di puro coraggio che fa per davvero il suo mestiere e che alla fine vince su tutti. **1/2 Thirteen USA 2003 di Catherine Hardwicke: Sesso, droga & Rock'n Roll a 13 anni. Il tempo per i giocattoli si riduce sempre di più nella moderna società occidentale, e nel film, come troppo spesso accade nella vita reale, il perché di tutto è da far ricadere su chi ci dovrebbe crescere ed educare. Per maturare sul serio, si dovrebbe piuttosto prolungare la spensieratezza dei giochi, invece che il desiderio forsennato di essere degli adulti, magari sbagliati, prima del tempo. **
Zatoichi GIAPPONE 2003 di Takeshi Kitano: Siamo nel Giappone del 1800; un fratello ed una sorella vista sterminare la famiglia da piccoli, una volta cresciuti, nei panni di 2 geishe giurano vendetta. C'è poi un Ronin, un samurai vagabondo, che combatte su commissione, proprio per quegli assassini, per aiutare la moglie malata. Ed infine Zatoichi Monogatari, un samurai vagabondo cieco, con le doti di massaggiatore, che vaga da villaggio in villaggio offrendo i suoi servigi di copertura e non, a chi ne ha più bisogno. Le scene dei combattimenti sono degne dei migliori film d'azione, i sacrifici dei migliori melodrammi, e l'epilogo finale è un mirabolante misto di azione musical e comicità, insomma un intreccio di storie e di generi tra i migliori di sempre. **** Mystic River USA 2003 di Clint Eastwood: 3 bambini, 3 amici con un'infanzia comune: Jimmy, Sean e Dave, fino a che quest'ultimo non viene rapito a scopo sessuale da due uomini; un trauma che segnerà per tutti loro un confine di passaggio. Jimmy da adulto diventa un piccolo boss malavitoso, con un negozio per copertura, Sean un poliziotto e Dave un uomo inquieto e cupo, seppur sposato con un figlio. Quando Kay, la figlia diciannovenne di Jimmy, viene uccisa, i 3 amici si incrociano di nuovo, ma nel peggiore dei modi. Il finale sembra voglia dirci "Così è la vita, che ci vuoi fare?"..già spesso la vita è agghiacciante davvero. ****
Looney Tunes Back in Action USA 2003 di Joe Dante film d' animazione: Looney Tunes back in action, ed è proprio così; Bugs Bunny e compagni ritornano in un film che è un vero "live action movie", dove i nostri eroi (Bugs e Duffy Duck su tutti) non devono salvare il loro mondo, ma il nostro dal cattivo di turno: il capo dell'ACME (l'industria che costruisce i gadgets e le armi dei Tunes, impersonato da un esilarante Steve Martin), aiutati dal figlio disoccupato (Brendan Fraser) di una spia del cinema e non solo (Timothy Dalton), e dalla vicepresidente della Warner Brothers (Jenna Elfman), che dopo aver licenziato Duffy deve riportarlo alla casa madre pena il licenziamento. Inevitabile l'amore tra i due e il lieto fine. Da antologia i Looney al Louvre, il "sacro tempio dell'arte antica" dissacrato dall'arte della tecnologia animata. Non mancano poi le citazioni di grandi film, Psycho su tutte. ** Dogville DANIMARCA 2003 di Lars Von Trier: Nessun riferimento scenografico o paesaggistico per questo film, solo persone. Dogville è un paesino americano abbarbicato sulle Montagne Rocciose. In tutto una ventina d'abitanti ed un cane. Quando arriva la cittadina Grace (perfetta Nicole Kidman), in fuga, probabilmente ricercata; c'è chi s'offre d'aiutarla, perché lo spirito della solidarietà è importante ed è una buona occasione per dimostrarlo. Ma il tempo passa ed ognuno prima o poi rivela la propria indole, che spesso è piena di buonismi solo apparenti. E Grace diventa prigioniera a Dogville, al soldo di tutti i suoi abitanti per i più svariati "interessi", fino al suo riscatto, se poi si può definire come tale. Niente di più attuale, il potere sulle cose, ma soprattutto sulle persone. La bontà fine a sè stessa dunque non esiste? I buoni sono veramente tali ed i cattivi pure? E' possibile fare di questo mondo un posto migliore? Nel mondo di Dogville sopravvive solo THE DOG, il cane Moses...che in effetti non aveva fatto del male a nessuno. ****
In the Cut  USA 2003 di Jane Campion: Esiste un lato dark, sporco, violento nella New York dei nostri giorni. Qui dimora Franny, (Meg Ryan) un'insegnante d'inglese che si ritrova totalmente intrecciata alla vita e alla professione di un detective, il quale indaga su degli omicidi di donne che vengono tagliate a pezzi nel vicinato di lei. La buona regia della Campion è evidente ma lo snodo della storia è esercitato con una calma piatta decisamente insolita e fastidiosa che rasenta la noia. Alla ricerca di Nemo (Finding Nemo) USA 2003 di Andrew Stanton film d' animazione: E' la storia della inevitabile voglia di crescere di un piccolo pesce pagliaccio: Nemo, e dell'ansia, nel dover affrontarla, di suo padre Marlin. I messaggi educativi si sprecano: l'ecologia, la fiducia, il senso dell'amicizia, l'importanza della libertà. Eccezionale trovata quella degli Squali in fase di... disintossicazione da pesce! ***
La maledizione della prima luna (Pirates of Caribbean: the Curse of the black Pearl) USA 2003 di Gore Verbinski: è un racconto "leggendario" quello della Perla Nera: la nave pirata più pericolosa dei Caraibi e del suo capitano ammutinato (il sempre talentuoso Johnny Deep, qui in versione pazzoide ironico/affascinante) che assieme ad una bella pulzella ricca ed al suo fabbro innamorato riuscirà a reimpossessarsene sconfiggendo i pirati non morti, sua ex ciurma. Un genere non facile, per un film, un pò troppo lungo, ma comunque godibile con il classico happy end come s'addice alle migliori fiabe. **1/2 Lost in Translation - L'amore tradotto USA 2003 di Sofia Coppola: La moglie di un giovane fotografo ed un attore di mezza età americani, si sentono soli nella città di Tokyo. Le notti si fanno insonni ed il loro incontro permetterà il ritorno alla tranquillità emotiva e la possibilità di dormire di nuovo. Ma soprattutto regalerà loro un'intensa unione tra amicizia ed amore. E' bello sapere di essere stati importanti per qualcuno, anche se per poco tempo. ***1/2
L'ultimo samurai (The Last Samurai) USA 2003 di Edward Zwick: Il capitano Nathan Algren è un ex dei cavalleggeri che si è ridotto a far pubblicità per i fucili Winchester. Non riesce a fare altro poiché la lotta contro i "selvaggi" perpetrata dal suo superiore, il generale Custer, e con lui combattuta, l'hanno fatto divenire un reietto alcolizzato con gli incubi per aver sterminato interi villaggi d'Indiani d'America. Partirà poi per il Giappone con lo scopo di addestrare contadini inermi ad usare le armi da fuoco, contro gli ultimi samurai. Ma nel lontano Giappone del 1876, in piena Era Meiji, a metà strada tra Oriente ed Occidente, il rispetto per le tradizioni, per la gente e il suo immenso stile di vita, prende il sopravvento nel suo cuore e lo fa combattere dalla parte di chi ha il vero diritto di farlo in quel momento, la casta dei guerrieri samurai. Se solo tutte le "minoranze" costrette a tale di titolo da arroganti padroni, potessero avere sempre un Tom Cruise paladino dei loro diritti, molte menti potrebbero finalmente essere aperte. *** Il Signore degli anelli - Il Ritorno del Re (Lord of the Rings: The Return of the King) USA/NUOVA ZELANDA 2003 di Peter Jackson: La missione della compagnia dell'anello si compie, in questa terza parte del colossale film: "Il Signore Degli anelli", ma non senza morti e feriti. Le battaglie si moltiplicano e si fanno più cruente, sia quelle interiori, sia quelle di lotta pura corpo a corpo, con le scintillanti spade. E coloro i quali sono accreditati come eroi, necessitano  di un supporto fisico e morale. L'unione fa la forza, quindi, perchè è impossibile fare tutto da soli; e mai come in questo film si è vista l'importanza del valore dei molti, proprio perché i fati di tutti sono comunque sempre interconnessi. Ed alla fine è inevitabile che il potere, che logora pure chi ce l'ha, non abbia la meglio e venga sconfitto dai puri di cuore, o quantomeno da chi ha creduto fermamente nella forza del bene. Un finale forse un pò troppo trionfale, ma probabilmente adatto per questo film epico, senz'altro commovente, per ciò che riesce a trasmettere. ***1/2
21 Grams USA 2003 di Alejandro Gonzàlez Inàrritu: La storia di 3 persone ci viene presentata a scatti, piccoli frames di vita senza una sequenza logica. Ci si rende presto conto però di ciò che è accaduto tra loro. C'è una donna che perde il marito e le figlie, perché investite da un uomo in bilico tra fede, coscienza e violenza. Il cuore di suo marito viene dato ad un altro uomo bisognoso di un trapianto e che per questo non vuole avere figli. Questi poi desidera conoscere la donna che gli ha permesso di ritornare a vivere e se ne innamora, in cambio lui dovrà uccidere l'investitore assassino, che le ha paralizzato la vita. Eccellenti nella loro disintegrazione e in qualche modo rinascita, Sean Penn, Benicio Del Toro e Naomi Watts.  ***1/2 Tutto può succedere (Something's Gotta Give) USA 2003 di Nancy Meyers: due interpreti che giganteggiano  (Diane Keaton e Jack Nicholson), la scena di sesso più comica ed emozionante e la scena di pianto più esilarante che si sia mai vista; un gioco delle coppie, imbarazzante anche per la realtà destinato però ad andare per il verso giusto. Un film solo apparentemente banale in cui anche Keanu Reeves riesce ad emergere per bravura. ***
Abbasso l'amore (Down With Love) USA 2003 di Peyton Reed: Chi non ha mai trovato divertenti e frizzanti le commedie americane anni '60? Questo film è un vero omaggio a tutto ciò che quelle opere hanno rappresentato. La lotta tra i sessi, con note femministe più attuali che datate però, vestiti dei più grandi stilisti, arredamento all'ultima moda, e poi tanti colori e musiche ad inebriarci proprio come nei film di allora. *** La ragazza con l'orecchino di perla (Girl with a Pearl Earring) GB/LUX, 2003 di Peter Webber: Se non fosse per la ragazza con l'orecchino Scarlet Johansson, la scenografia impeccabile e la fotografia eccelsa, questo film perderebbe i 3/4 del suo fascino, che attira ma non coinvolge. La storia di come il quadro "Fanciulla con Turbante" dipinto da Johannes Vermeer nel 1665 possa essere stato concepito è accattivante ma niente di più. *
Master & Commander USA 2003 di Peter Weir: La nave da guerra inglese "Surprise", sotto il comando del possente Russel Crowe, cerca di bloccare l'avanzata di Napoleone arrestando la sua conquista dei mari del sud combattendo contro la potente nave francese Acheron. Testosterone, senso dell'amicizia, della fratellanza, della solidarietà, del dovere e chi più ne ha più ne metta senza fine, niente di più. * Ritorno a Cold Mountain (Cold Mountain) USA 2003 di Anthony Minghella: Lui, Jude Law lascia lei Nicole Kidman per andare a combattere la guerra di secessione americana dalla parte dei sudisti senza crederci poi tanto, e col titolo profetico italiano, si capisce anche che ritornerà dalla sua amata, ma alla Minghella maniera però! Un marchio che non si smentisce mai, purtroppo. Peccato. Un film soporifero e noioso. Brava solo Nathalie Portman.
Seabiscuit USA 2003 di Gary Ross: "Non si butta via una vita intera solo per un difettuccio". La storia di un cavallo e del suo fantino nati con poche speranze, ma possibilitati ad emergere grazie alla fiducia di persone che permettevano di avere un'opportunità. Gli anni tra il 1910 e il 1940 del secolo scorso erano così. Un film godibile. ** Big Fish USA 2003 di Tim Burton: Meglio le bugie a fin di bene o la verità comunque? Colorire la verità con la fantasia non può fare del male, quando questa viene riempita di colori, cose buffe e divertenti; così facendo si può solo rendere la realtà tanto più sopportabile. Un Tim Burton meno tetro,  più semplice, bello. ***
La casa di sabbia e nebbia (The House of Sand & Fog) USA 2003 di Vadim Perelman: Le disgrazie di qualcuno possono diventare le fortune di un altro. Inizia così la storia di una giovane donna americana e di una famiglia di origini iraniane. La casa sotto sfratto di Kate diventa la nuova casa dei Bahamiri. Il tutto non senza conseguenze disastrose per tutti. La casa, un bene prezioso, così come tutte le cose materiali che ci circondano oggi giorno e di cui troppo spesso ormai ci dimentichiamo il valore.**1/2

L'amore è eterno finchè dura di Carlo Verdone ITALIA 2003: Quant'è difficile, oggi, trovare una persona con cui stare bene. L'ideale sarebbe avere un rapporto di coppia della serie: né troppo vicini né troppo lontani come gli istrici, perché se no ci si potrebbe pungere. Ecco il succo dell'ultimo film di Verdone: la vecchia storia del in medium stat virtus senza però la buona dose d'ironia che sempre contraddistingue il regista romano. Peccato **

Monster USA 2003 di Patty Jenkins: Per ogni vita c'è una speranza, forse. Aileen è una donna che non ha mai potuto essere altro che una prostituta, non ha mai avuto la possibilità di riscattarsi, non ha mai avuto vero amore attorno a sé per credere in sé stessa. Arriverà, un giorno, ad uccidere prima per legittima difesa, poi per non avere altra scelta. Aileen è forte, ha sempre voluto vivere comunque andassero le cose, ma la legge aveva un altro destino per lei. Charlize Theron strepitosa. *** Non ti muovere di Sergio Castellitto ITALIA 2003: Un desiderio violento e fugace fa sbocciare l'amore tra Timoteo e Italia. Sposato e chirurgo lui, senza fisse relazioni e fissa dimora lei. Una donna apparentemente fragile, che si rivelerà capace di rimanere saldata per sempre alla vita di lui, perché così accade con le persone che si amano davvero. Tratto dall'omonimo libro, vincitore del premio Strega, di Margaret Mazzantini, moglie di Castellitto. ***
Primavera, estate, autunno, inverno e ancora primavera (Bom yeoreum gaeul gyeoul geurigo bom) COREA DEL SUD/GERMANIA 2003 di Kim Ki-Duk Il ciclo della vita di un uomo, il suo maestro e la natura incontaminata attorno a loro; poeticamente istruttivo. ***1/2 Spiderman2 USA 2003 di Sam Raimi ***

          ***     2004      ***      

    ***     2004    ***  

La Passione di Cristo (The Passion of the Christ) USA 2004 di Mel Gibson: Le ultime 12 ore della vita di Gesù Cristo. Il racconto della sua sofferenza, la passione appunto, che lo condurrà alla morte e quindi alla resurrezione eterna. Parlare di questo passaggio non poteva che essere così: crudo sì, violento e scioccante, perché è così che è avvenuto davvero. Gesù dichiarava di essere il Messia, il figlio di Dio e portava con sé idee di pensiero rivoluzionarie per l'epoca, che dispiacquero molti capi Galilei, suoi stessi concittadini. E' storia purtroppo comune quella di eliminare i portatori di reali cambiamenti per la gente. Il lavoro attoriale è al puro servizio della storia. Ammirevole la scelta delle lingue: aramaico e latino. ***

...E alla fine arriva Polly (Along Came Polly) USA 2004 di John Hamburg: Mai soffermarsi alla pura apparenza; gli opposti si attraggono; l'abito non fa il monaco. Tre motti per spiegare questa commedia rosa, carina e abbastanza divertente interpretata dai "simboli" comici Ben Stiller e Jennifer Aniston. Godibile. **
Il siero della vanità ITALIA 2004 di Alex Infascelli: Un giallo interessante, un film giallo italiano interessante che parla di televisione, protagonista fin troppo assoluta delle nostre vite. Si parla di LEI e della sua cattiveria/cinicità nell'osannare e distruggere i personaggi che lei stessa crea. *** Kill Bill vol 2 USA 2004 di Quentin Tarantino: nel volume 2/2° tempo del 4° film di Tarantino, la lista della sposa viene completata. Si compie dunque una storia di vendetta, cappa, spada, kung fu, ecc, ecc, che però si rivela non essere altro che una storia d'amore e d'onore tra una lei, Beatrix e un lui, Bill = B.B. Davvero inutile la divisione in 2 parti del film. ***
Troy USA 2004 di Wolfgang Petersen: Emerge Brad Pitt (Achille) in tutta la sua sfolgorante bellezza ed Eric Bana (Ettore) per una buona prova attoriale, ma per il resto le 2 ore e 1/2 di questo film scorrono via con frasi ad effetto ed effetti speciali. Il resto è storia, neanche troppo rigorosa. Meglio rileggersela l'Iliade. ** Ladykillers (The LadyKillers) USA 2004 di Joel & Ethan Coen: Remake omonimo americano della versione inglese di Alexander Mackendrick datata 1955. Un film di sicuro più cinico/divertente e con una "vecchina" decisamente più accattivante dell'originale. **1/2
Le chiavi di casa, ITALIA 2004 di Gianni Amelio ** Il segreto di Vera Drake (Vera Drake), UK 2004 di Mike Leigh**
L'invidia del mio migliore amico (Envy) USA 2004 di Barry Levinson **1/2 Neverland un sogno per la vita (Finding Neverland), USA 2004, di Marc Forster**
Hotel Rwanda, GB. ITALIA, SUD AFRICA 2004, di Terry George*** Prima del tramonto (Before Sunset) USA 2004 di Richard Linklater **
The Aviator, USA 2004, di Martin Scorsese **1/2 Million Dollar Baby, USA 2004 di Clint Eastwood **
Sideways, USA 2004, di Alexander Payne** Gli Incredibili (The Incredibles), USA 2004 di Brad Bird ****
Shark Tales, USA 2004 di Bibo Bergeron e Vicky Jenson film d'animazione * Collateral, USA 2004 di Michael Mann ***
Palle al balzo (Dodgeball: a true underdog story) USA 2004, di Rawson Marshall Thurber **1/2 The Terminal, USA 2004 di Steven Spielberg **
Supersize me USA 2004 di Morgan Spurlock *** Alexander, USA 2004, di Oliver Stone**
Harry Potter e il prigioniero di Azkaban (Harry Potter and the Prisoner of Azkaban) USA 2004, di Alfonso Cuaron **1/2 Le avventure acquatiche di Steve Zissou (The Life Aquatic with Steve Zissou), USA 2004, di Wes Anderson **1/2
La foresta dei pugnali volanti (House of Flying Daggers), CINA/HONG KONG 2004 di Zhang Yimou, * Se mi lasci ti cancello, (Eternal sunshine of the spotless mind) USA 2004, di Michel Gondry ***
The Woodsman USA 2004 di Nicole Kassell ***

Catwoman USA 2004 di Pitof

King Arthur USA/IRLANDA 2004 di Antoine Fuqua I robot USA 2004 di Alex Proyas **
Mi presenti i tuoi (Meet the Fockers) USA 2004 di Jay Roach *1/2 Lemony Snicket, una serie di sfortunati eventi (Lemony Snicket’s a series of unfortunate events) USA 2004, di Brad Silberling *1/2
The Woodsman USA 2004 di Nicole Kassell ***

Catwoman USA 2004 di Pitof

King Arthur USA/IRLANDA 2004 di Antoine Fuqua I robot USA 2004 di Alex Proyas **
Mi presenti i tuoi (Meet the Fockers) USA 2004 di Jay Roach *1/2 Lemony Snicket, una serie di sfortunati eventi (Lemony Snicket’s a series of unfortunate events) USA 2004, di Brad Silberling *1/2
Closer USA 2004 di Mike Nichols * Ray USA 2004, di Taylor Hackford *

Farenheit 9/11, USA 2004 di Michael Moore ***

Stursky e Hutch, USA 2004 di Todd Philips **1/2
The Assassination (The Assassination of Richard Nixon) USA 2004, di Niels Mueller **1/2 Shrek 2 USA 2004, di Andrei Adamson  film d'animazione ***
La caduta (Downfall) GERMANIA 2004, di Oliver Hirschbiegel, **1/2 Le conseguenze dell’amore  ITALIA 2004, di Paolo Sorrentino ***
La mala educacion. SPAGNA 2004 di Pedro Almodovar *** The Village, USA 2004, di M. Night Shyamalan ***

Ferro 3, la casa vuota (Binjip) COREA DEL SUD 2004 di Kim Ki-Duk, ****

Les Choristes FRANCIA 2004 di Christophe Barratier, **
Tokyo Godfathers, GIAPPONE 2004 di Satoshi Kon, film d'animazione **1/2 Mare dentro (The sea inside), SPAGNA 2004 di Alejandro Amenàbar, ***1/2
L'uomo senza sonno (The machinist), SPAGNA 2004, di Brad Anderson *** Old Boy COREA DEL SUD 2004, di Park Chan-wook,***1/2
Tu chiamami Peter (The Life and death of Peter Sellers) USA/GB 2004 di Stephen Hopkins ** Il Mercante di Venezia (The Merchant of Venice), ITALIA/GB di Michael Radford **1/2
Il castello errante di Howl (Haruru no Ugoku Shiro) GIAPPONE 2004, di Hayao Miyazaki film d'animazione *** Le ricamatrici (Brodeuses) FRANCIA 2004 di Eléonore Faucher **
Crash - Contatto fisico (Crash) USA 2004, 113' di Paul Haggis ****  

          ***     2005      ***      

    ***     2005    ***  
Manuale d’amore, (Handbook of love) ITALIA 2005, 116' di Giovanni Veronesi, ** La Febbre, (The Fever) ITALIA 2005, 108' di Alessandro D’Alatri, ***

Sin City USA 2005, 124' di Frank Miller e Robert Rodriguez ***

Steamboy, GIAPPONE 2005, 126' di Katsuhiro Otomo, film d'animazione **1/2
Le crociate (Kingdom of Heaven) USA/SPAGNA/UK 2005, 145' di Ridley Scott ** 1/2 Batman Begins USA 2005, 141' di Christopher Nolan **
The Island USA 2005, 136' di Michael Bay ** Madagascar USA 2005, 86' di Eric Darnell, Tom McGrath *1/2
Vita da strega (Bewitched) USA 2005, 102' di Nora Ephron I fantastici quattro (Fantastic Four) USA/GERMANIA 2005, 106' di Tim Story *1/2
La fabbrica di cioccolato (Charlie and the chocolate factory) USA 2005, 115' di Tim Burton *** Romanzo criminale ITALIA/FRANCIA/UK 2005, 2h30' di Michele Placido ***
I giorni dell'abbandono ITALIA 2005, 1h27' di Roberto Faenza * La bestia nel cuore ITALIA 2005, 1h50'di Cristina Comencini ***1/2
La tigre e la neve ITALIA 2005, 2h di Roberto Benigni **1/2 La sposa cadavere (Corpse Bride) USA 2005, 76' di Tim Burton e Mike Johnson film d'animazione ***1/2
The Interpreter UK/USA/FRANCIA 2005, 128' di Sydney Pollack *** Good Night, and Good Luck USA 2005, 93' di George Clooney ****
Manderlay DANIMARCA/SVEZIA 2005, 139' di Lars Von Trier *1/2 L'Arco (Hwal) COREA DEL SUD 2005, 1h28'di Kim Ki-Duk **
I Fratelli Grimm e l'incantevole strega (The Brothers Grimm) REPUBBLICA CECA/USA 2005, 120' di Terry Gilliam * Viva Zapatero ITALIA 2005, 1h16' di Sabina Guzzanti ***
King Kong USA 2005, 3h di Peter Jackson *** Broken Flowers USA 2005, 105' di Jim Jarmush ***
Memorie di una geisha (Memoirs of a geisha) USA 2005, 100' di Rob Marshall *1/2 Harry Potter e il calice di fuoco (Harry Potter and the Goblet of fire) USA 2005, 150' di Mike Newell ***
Le Cronache di Narnia: il leone, la strega e l'armadio (The Chronicles of Narnia: the Lion, the Witch and the Wardrobe) USA 2005, 140' di Andrew Adamson * Ti amo in tutte le lingue del mondo ITALIA 2005, 100' di Leonardo Pieraccioni *1/2
Match Point USA 2005, 124' di Woody Allen ***1/2 I segreti di Brokeback Mountain (Brokeback Mountain) USA 2005, 134' di Ang Lee **
A History of Violence USA 2005, 96' di David Cronenberg *** Munich USA 2005, 164' di Steven Spielberg ***
Truman Capote, a sangue freddo (Capote) CANADA/USA 2005, 98' di Bennett Miller *** Wallace & Gromit e il coniglio mannaro (Wallace & Gromit in The Curse of the Were-Rabbit) UK 2005, 85' di Steve Box
Nick Park
film d'animazione ***
Quando l'amore brucia l'anima (Walk the line) USA 2005, 136' di James Mangold ** North Country Storia Di Josey (North Country) USA 2005, 126' di Niki Caro **
Mrs. Henderson presenta (Mrs. Henderson Presents) UK 2005, 103' di Stephen Frears ** Transamerica USA 2005, 103' di Duncan Tucker **1/2
The Constant Gardener GERMANIA/UK 2005, 129' di Fernando Meirelles **1/2 Orgoglio e pregiudizio (Pride and prejudice) UK 2005, 127' di Joe Wright **
Syriana USA 2005, 126' di Stephen Gaghan **** Jarhead USA 2005, 123' di Sam Mendes **
Il mio miglior nemico ITALIA 2005, 115' di Carlo Verdone *1/2 La Terra ITALIA 2005, 115' di Sergio Rubini **1/2
Lady Vendetta (Chin-Jeol-han Geumja-ssi) COREA DEL SUD 2005, 112' di Park Chan-wook **** The Producers: una gaia commedia neonazista (The Producers) USA 2005, 134' di Susan Stroman ***
Notte prima degli esami ITALIA 2005, 100' di Fausto Brizzi * V per Vendetta (V for Vendetta) USA/GERMANIA 2005, 120' di James McTeigue **
Angel-A FRANCIA 2005, 90' di Luc Besson **1/2  Factotum USA 2005, 94' di Bent Hamer *
Water CANADA/INDIA 2005, 114' di Deepa Mehta *** Lord of War 2005 Andrew Niccol 122’ FRANCIA/USA **
***     2006      ***     ***     2006      ***    
Il Caimano ITALIA 2006, 112' di Nanni Moretti *** Inside Man USA 2006, 129' di Spike Lee ****
L'era glaciale 2 (Ice Age: The Meltdown) USA 2006, 91' di Carlos Saldanha film d'animazione*** Il regista di matrimoni ITALIA 2006, 107' di Marco Bellocchio *
Anche libero va bene ITALIA 2006, 108' di Kim Rossi Stuart *** Il codice Da Vinci (The Da Vinci Code) USA 2006, 148' di Ron Howard *
Volver SPAGNA 2006, 120' di Pedro Almodovar **** Nuovomondo ITALIA/FRANCIA 2006, 112' di Emanuele Criealese ***
Fascisti su Marte - Una vittoria negata ITALIA 2006, 90' Corrado Guzzanti, Igor Skofic**

Superman returns di Bryan singer 2006,154’ Australia Usa *

Il diavolo veste Prada (The devil wears Prada) U.S.A. 2006, 109' David Frankel **1/2

The black Dahlia U.S.A., Bulgaria 2006, 120' Brian De Palma *

Cars - Motori ruggenti (Cars) U.S.A. 2006  96' John Lasseter film d'animazione*** Scoop Gran Bretagna, Stati Uniti 2006, 96' Woody Allen **
Thank you for smoking U.S.A. 2005, 92' Jason Reitman *** A scanner darkly – Un oscuro scrutare U.S.A. 2006, 99' Richard Linklater ***
Little Miss Sunshine U.S.A. 2006, 101' Jonathan Dayton, Valerie Faris *** Babel U.S.A. 2006, 135' Alejandro González Iñárritu ***1/2

The departed - Il bene e il male U.S.A. 2006, 149' Martin Scorsese ***

Marie Antoinette  di Sofia Coppola USA 2006, 125’***

Anplagghed al cinema ITALIA 2006, 100’ di Rinaldo Gaspari e Arturo Brachetti **1/2 The Prestige USA/UK 2006 130’ di Christopher Nolan *1/2
La Sconosciuta di Giuseppe Tornatore ITALIA 2006, 118’ **

La ricerca della felicità (The pursuit of happyness) di Gabriele Muccino USA 2006, 117’**1/2

Deja vu – corsa contro il tempo (Déjà vu) USA 2006 126’ di Tony Scott * Bobby USA 2006, 114' di Emilio Estevez **
I figli degli uomini (Children of Men) di Alfonso Cuaròn 2006,114’ USA/INGHILATERRA Flags of our fathers USA 2006 di Clint Eastwood 130’ ***
Apocalypto USA 2006, 139' di Mel Gibson **** Il labirinto del fauno (El laberinto del fauno)MESSICO/SPAGNA/USA 2006, 112' di Guillermo del Toro ****
Dreamgirls USA 2006, 131' di Bill Condon ** L'ultimo re di Scozia (The last king of Scotland) GB 2006, 121' di Kevin Macdonald ***
Lettere da Iwo Jima (Letters from Iwo Jima) USA 2006, 142' di Clint Eastwood **** Diario di uno scandalo (Notes on a scandal) GB 2006, '92 di Richard Eyre
Borat - Studio culturale sull'America a beneficio della gloriosa nazione del Kazakistan (Borat: Cultural Learnings of America For Make Benefit Glorious Nation of Kazakhstan) USA 2006, '84 di Larry Charles * Uno su due ITALIA 2006, 100' di Eugenio Cappuccio **1/2
Profumo storia di un assassino (Perfume: the story of a murderer) Tom Tykwer 147’ 2006 GERMANIA/FRANCIA/SPAGNA *1/2 Il vento che accarezza l’erba (The Wind That Shakes The Barley) Ken Loach 2006
IRLANDA/UK/GERMANIA/
SPAGNA/ITALIA/FRANCIA 127’ ***
Sicko di Michael Moore, USA 120’, 2006 *** Le rose del deserto ITALIA 2006 102’ di Mario Monicelli
L’arte del sogno (The Science of sleep) di Michel Gondry, FRANCIA ITALIA 2006, 105’ *1/2

Intrigo a Berlino (The Good German) di Steven Sodebergh USA 2006, 105’ *

   
***     2007     ***     ***     2007     ***    
Blood Diamonds - Diamanti di sangue USA 2007, 143' di Edward Zwick **1/2 Centochiodi di Ermanno Olmi ITALIA 2007, 92’ ****
Harry Potter e l’ordine della fenice (Harry Potter and the order of Phoenix) David Yates UK/USA 138’ 2007 *** In questo mondo libero (It’s a free world) di Ken Loach 2007 UK/GERMANIA/ITALIA/SPAGNA 1h50’ ***
Shrek Terzo (Shrek the third) USA Chris Miller e Raman Hui 92’ 2007 film d'animazione** I Simpsons - il film 2007, 87’ USA di David Silverman film d'animazione**
Grindhouse - Planet Terror di Robert Rodriguez  2007 105’USA ***1/2 Grindhouse - Death Proof di Quentin Tarantino 191’ 2007 USA ***
300 di Zack Snyder USA 2007, 117' *** Hairspray 2007 Adam Shankman USA UK 117’ **
Michael Clayton USA 2007, 125’ di Tony Gilroy ** Ratatouille USA 2007, 117’ di Brad Bird, Jan Pinkava film d'animazione****
Elisabeth the Golden Age GRAN BRETAGNA FRANCIA 2007, 114’ di Shekhar Kapur ** Irina Palm BELGIO/LUSSEMBURGO/GRAN BRETAGNA/GERMANIA/FRANCIA 2007, 103’***
Leoni per Agnelli (Lions for Lambs) USA 2007, 91’ di Robert Redford **1/2 American Gangster USA 2007, 157’ di Ridley Scott **
Io sono leggenda (I am legend) USA 2007 di Francis Lawrence ** La promessa dell’assassino (Eastern Promises) di David Crononberg USA/UK/CANADA 2007, 100’ **
Into the wild USA 2007 148’, di Sean Penn **** Io non sono qui (I’m not there) USA 2007 135’ di Todd Haynes *

L’assassinio di Jasse James per mano del codardo Robert Ford (The Assassination of Jesse James by the Coward Robert Ford) di Andrew Dominik USA 2007 160' *

Sweeny Todd: il diabolico barbiere di Fleet Street (Sweeny Todd the demon barber of Fleet Street) USA/UK 2007 116’ di Tim Burton **
Nella Valle di Elah (In the valley of Elah) USA 2007 120’ di Paul Haggis *** Espiazione (Atonement) GRAN BRETAGA 2007 123’ di Joe Wright
Rendition – detenzione illegale (Rendition) USA 2007 120’ di Gavin Hood **1/2

Sogni e delitti (Cassandra’s dream) 2007 108’ USA/GRAN BRETAGNA di Woody Allen **

Persepolis FRANCIA/USA 2007 95’, di Marjane Satrapi, Vincent Paronnaud *** Juno USA 2007, 92’ di Jason Reitman **1/2
Non è un paese per vecchi (No country for old Man) USA 2007 122’di Ethan e Joel Coen *** Il petroliere (There will be blood) USA 2007 158’ di Paul Thomas Anderson ***
La ragazza del lago  ITALIA di Andrea Molaioli 2007 95’ **

Bee Movie USA 2007, 90’ di  Steve Hickner Simon J. Smith film d'animazione ***

Onora il padre e la madre (Before the devil knows you're dead) di Sidney Lumet USA 2007, 117’ ** Il Treno Per Il Darjeeling USA 2007 (The Darjeeling Limited) di Wes Anderson 91’***
Un’altra giovinezza (Youth without Youth) 2007, 124’ USA/GERMANIA/ITALIA/FRANCIA/ROMANIA di Francis Ford Coppola *** Giorni e nuvole ITALIA 2007, 116’ di Silvio Soldini **1/2

L’amore ai tempi del colera (Love in the time of Cholera) USA 2007, 139’ di Mike Newell *

 
   
   
***     2008    ***     ***     2008     ***    
21 USA di Robert Luketic 2008, 125’ * L’altra donna del re (The other Boleyn girl) di Justin Chadwick  UK/USA 2008, 115’ *1/2

Iron man USA 2008 126’di Jon Favreau **1/2

Speed Racer 2008, 135’ USA Larry & Andy Wachowski *
Gomorra di Matteo Garrone ITALIA 2008 140' **** Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo (Indiana Jones and the Kingdom of the Crystal Skull) USA 2008 125’ di Steven Spielberg **
Sex and the City USA 2008, 148’ di Michael Patrick King **  Il Divo ITALIA 2008 110’ ITALIA/FRANCIA di Paolo Sorrentino ***1/2
   
   

Senza stellina = Semplicemente tremendo!

**** = Bellissimo

*  = Torpore

***** = Eccelso

** = Vedibile

½ = potrebbe dare di più, ma...

*** = Merita